Menu

La Iena

Alessandro De Giuseppe

Ho preso confidenza con la comunicazione fin da piccolissimo quando, seduto sul poggiolo di casa mia, parlavo con tutti quelli che mi passavano di fronte...
Sono una persona semplice e spontanea, generoso, un po’ lunatico, talvolta instabile, dico le preghiere tutte le sere, mi piace aiutare chi ne ha di meno, circondarmi di persone vere, autentiche, che non hanno bisogno di sembrare ciò che non sono, persone che ci mettono l’anima...
Amo correre in bicicletta, apprezzo la buona cucina, il buon vino, chi rischia le proprie certezze per inseguire un’idea...
Conseguita la maturità scientifica sognavo di frequentare l’Accademia al Piccolo Teatro di Giorgio Strehler ma esigenze diverse mi hanno portato a lavorare per Aziende nel settore della moda e dell’abbigliamento...
Parallelamente alle attività professionali ho sviluppato una forte esperienza nell’ambito di iniziative promozionali e di animazione dove mi sono espresso con una dialettica veloce e simpatica.
A un certo punto stanco di condividere situazioni e rapporti aridi con pseudo manager senza senso, ho cambiato vita e sono approdato alla redazione delle Iene nel settembre del 2013 per provare a vivere il sogno che avevo in mente subito dopo la scuola superiore.
Sono entrato in punta di piedi e ho cercato di capire come si fa assorbendo con attenzione infantile tutto ciò che mi circonda. Mi sono infiltrato, ho fatto micro, condiviso pensieri, imparato da chi ne sa di più, ho cercato di capire dove potevo diventare un valore aggiunto, di captare il meccanismo per cui un'idea possa diventare un servizio televisivo apprezzabile.
Per me è un onore far parte di un gruppo creativo così speciale, ho cercato di costruire rapporti intelligenti con umiltà e dedizione cercando di cogliere qualcosa dalla sensibilità di ognuno.
Mettere la divisa è una tappa di questa straordinaria avventura in divenire, grazie di cuore a tutti.

Archivio servizi

di Alessandro De Giuseppe

***ATTENZIONE***

Il seguente simbolo indica che il video è vietato ai minori di 18 anni e la visione è consigliata solo ad un pubblico adulto.