>External linkFacebookMessengerFull ScreeninstagramLinkedInmostra di piùtoggleTwitterWhatsAppClose
News

Intervista a Filippo Roma

Nome: Filippo
Cognome: Roma
Soprannome: Mai avuto soprannomi.
Data di nascita:16.01.1970
Luogo: Roma
Altezza: 1.89
Peso: e chi se lo ricorda?
Istruzione: Laurea in Economia e Commercio
Dove vivi: Roma.
Sport praticato: Un tempo... sono stato per anni uno stopper, il ruolo più infame e più avaro di soddisfazioni che esiste nel calcio.
L'ultimo libro letto:Romanzo Criminale di Giancarlo De Cataldo.
Il primo disco comprato: La Voce del Padrone di Franco Battiato.
Cibo preferito: Minestrone.
La squadra a cui tieni: Roma.
La canzone a cui sei legato: Feel di Robbie Williams.
Destra o sinistra: Sinistra.
Cosa cambieresti del tuo aspetto fisico: Niente.
Del tuo carattere: La timidezza.
Tre cose che, se potessi, porteresti sempre con te: Una camicia, un libro e Matteo Curti, il mio autore.
La situazione più imbarazzante in cui ti sei trovato: Sorpreso, a 15 anni, durante una seduta di auto erotismo.
Cosa volevi fare da grande: Uno degli inviati di 90esimo minuto.
Qual è stato il tuo primo servizio alle iene: Un servizio dal titolo Sono cazzi suoi.
In che anno: 2004.
La tua prima apparizione in TV invece: Nell'estate del '91, all'interno di un video trasmesso da Rai Tre, nell'ambito della trasmissione Fai la Tv, uno dei primi programmi rivolto al mondo dei film maker amatoriali.
Qual è la dote principale per poter diventare una iena: Essere pronti a tutto.
Il servizio più bello che hai fatto: Il moralizzatore.
Quello che ti è piaciuto meno: Quello sui bagarini.
Il servizio che vorresti fare: Il prossimo a cui sto lavorando.
Il servizio girato da un'altra Iena che ti è piaciuto di più: Ce ne sono tanti che avrei voluto fare.
Dopo le iene cosa ti aspetta: Un posto fisso al Comune.

In evidenza

Vedi tutte

In evidenza

Vedi tutte