>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsCercamostra di piùMenuTwitterUtenteWhatsAppClose
  • Accedi
News

Testamento biologico

Dopo il caso della morte di Eluana Englaro, che ha spaccato l'opinione pubblica a metà, le Iene hanno pensato ad uno strumento da mettere al servizio di chi volesse lasciare il proprio testamento biologico quando si è ancora nel pieno delle facoltà fisiche e mentali. Noi non siamo a favore né dell¿eutanasia né dell'accanimento terapeutico; pensiamo solamente che le volontà di ogni essere umano debbano essere sempre rispettate, soprattutto nell'eventualità che un incidente o una malattia impediscano improvvisamente di poterle esprimere.
Cliccando le immagini sottostanti potrete vedere alcuni testamenti biologici.

Se anche voi vorrete lasciare il vostro testamento biologico sul nostro sito e affinché il vostro video possa essere pubblicato, occorre che rispettiate alcune regole:

  • Solamente i video delle persone che hanno raggiunto la maggiore età (18 anni) saranno pubblicati.
  • Il video che ci mandate non deve superare i 50 megabyte e il minuto di lunghezza. Il video può essere salvato secondo le estensioni e i formati più comuni (mov, wmv, flv).
  • La redazione delle Iene si riserva il diritto di non pubblicare i video che non rispettano o non sono inerenti a questa iniziativa.
  • I filmati ricevuti verranno moderati e non saranno pubblicati automaticamente.
  • Il video che ci arriverà sarà pubblicato su internet, sul sito delle Iene. Per una eventuale messa in onda in televisione verrà richiesta una liberatoria cartacea sottoscritta e firmata dall'autore del video e spedita al seguente numero di fax: 0225148915.

Per scaricare la liberatoria cliccate qui

Se volete lasciare il vostro testamento biologico cliccate qui.

Via libera del Senato con 180 sì, 71 no e 6 astenuti. Presenti fuori dal Parlamento i sostenitori del Biotestamento, tra cui Marco Cappato, membro dell’Associazione Luca Coscioni

Caso David Rossi

La polizia scientifica, con i vigili del fuoco, ha fatto nuove ispezioni nel vicolo Monte Pio a Siena, dove il 6 marzo 2013 è morto l’allora capo dell’area Comunicazione della banca Monte dei Paschi di Siena

Le tappe della nostra inchiesta

Legittima difesa

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.