>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsCercamostra di piùMenuTwitterUtenteWhatsAppClose
News

Coppia dell'acido: confermata la condanna a 23 anni per Boettcher

Per Boettcher viene confermata in appello la condanna a 23 anni per lesioni gravissime e associazione a delinquere. Le stesse accuse vedono coinvolta l'ex amante di Boettcher, Martina Levato, condannata a 20 anni di carcere. La coppia ha infatti compiuto una serie di aggressioni con l'acido. Ma le dichiarazioni di Martina Levato riguardo al tentativo di evirazione di Antonio Margarito, con cui la ragazza aveva in passato avuto un flirt, potrebbero portare all'apertura di una nuova inchiesta a carico di Boettcher per concorso nel tentativo di evirazione.

Delle aggressioni effettuate con l'acido dalla coppia si è occupata Nadia Toffa in un servizio andato in onda a febbraio. La nostra Iena ha infatti incontrato una delle vittime, Stefano Savi, aggredito con l'acido per uno scambio di persona. Infatti l'obiettivo dell'aggressione era Giuliano Carparelli, ex di Martina, che è riuscito a riparasi da un altro tentativo di aggressione con l'acido. Nel servizio, Savi ha raccontato il giorno in cui è stato aggredito e ha parlato del lungo e doloroso percorso intrapreso per curare i danni causati dall'acido.

Omicidio o suicidio?

Le tappe della nostra inchiesta

Molestie sessuali

Confermata dalla Warner Bros Entertainment Italia l'uscita a dicembre del film di Fausto Brizzi "Poveri ma Ricchissimi". La promozione e distribuzione non sarà però associata al nome del regista, con il quale la casa di produzione ha sospeso ogni futura collaborazione

Aggiornamenti live

  • La moglie di Fausto Brizzi rompe il silenzio: "Per me sono solo voci"

  • Warner Bros, stop a collaborazioni con Fausto Brizzi

  • 10 attrici italiane a Le Iene: "Molestate da Fausto Brizzi"

Lo scherzo de Le Iene

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.