>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsCercamostra di piùMenuTwitterUtenteWhatsAppClose
News

La Russia ammette: radioattività 986 volte oltre la norma

La Russia conferma l’allarme sulla nube che ha sorvolato l’Italia del Nord e l'Europa tra fine settembre e inizi ottobre.

La Russia lancia ora l’allarme sulla nube che ha sorvolato l’Italia del Nord e l'Europa tra fine settembre e inizi ottobre. Il servizio metereologico russo ha fatto sapere che negli Urali meridionali i livelli nell’aria di rutenio-106, elemento radioattivo, sono mille volte sopra la norma. La fonte del rilascio sarebbe il sito nucleare di Mayak, nel negli Urali meridionali, dove nel 1957 avvenne un grave incidente: l’esplosione di un serbatoio di rifiuti radioattivi.

La radioattività che questo incidente portò fu quasi doppia rispetto a quella sprigionata dall’incidente di Chernobyl, che avvenne successivamente. Le vittime di quest’ultimo disastro nucleare ancora oggi combattono contro malattie dovute alla radioattività. La nostra Iena Alice Martinelli è andata proprio a Chernobyl per vedere come vivono gli abitanti trent’anni dopo il disastro del reattore nucleare.

Via libera del Senato con 180 sì, 71 no e 6 astenuti. Presenti fuori dal Parlamento i sostenitori del Biotestamento, tra cui Marco Cappato, membro dell’Associazione Luca Coscioni

Caso David Rossi

La polizia scientifica, con i vigili del fuoco, ha fatto nuove ispezioni nel vicolo Monte Pio a Siena, dove il 6 marzo 2013 è morto l’allora capo dell’area Comunicazione della banca Monte dei Paschi di Siena

Le tappe della nostra inchiesta

Legittima difesa

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.