>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsCercamostra di piùMenuTwitterUtenteWhatsAppClose
  • Accedi
News

Morte David Rossi, il video è manomesso?

Antonino Monteleone evidenzia le nuove anomalie che emergono dalle immagini dell'ufficio di David la sera in cui è morto e dal video della caduta

Continua l’inchiesta di Antonino Monteleone sulla morte di David Rossi. Molti dei misteri che avvolgono la morte dell’allora responsabile dell’area Comunicazione della Banca Monte dei Paschi dipendono dalle scelte investigative del pm Nicola Marini, di turno la sera in cui David vola da una finestra della sede della Banca a Siena.

La nostra Iena evidenzia molte anomalie che emergono da video e foto di quella sera. In particolare, confrontando il video registrato dal primo poliziotto entrato nell’ufficio di David Rossi, con le foto scattate dalla polizia scientifica arrivata qualche ora dopo, emergono significative differenze che farebbero pensare a un inquinamento della scena del crimine:

1 – Nel video del primo poliziotto la giacca di David è appoggiata disordinatamente sulla sedia e quest’ultima è rivolta verso la scrivania. Al contrario, nelle foto della polizia, la giacca è sistemata in modo ordinato sulla sedia, che non è più rivolta verso il tavolo, ma parallelamente, tra scrivania e finestra.

2 – I documenti con l’intestazione del Ministero dell’Economia appoggiati sulla scrivania, nel video del primo poliziotto si trovano al centro, su un porta documenti in pelle. Nelle foto della scientifica, invece, si trovano su una pila di documenti spostati più sulla sinistra.

3 – Le due agende nere che nel video sono poggiate all’angolo della scrivania, nelle foto della scientifica non ci sono più, sono state spostate al centro del tavolo.

4 – Le ante della libreria che si trovano entrando sulla destra, nel primo video del poliziotto sono chiuse, mentre nelle foto della scientifica sono aperte.

5 – il monitor del computer nel video è in standby, mentre nelle foto scattate ore dopo appare riattivato.

Ma le anomalie sul sequestro dell’ufficio di David Rossi disposto dal pm Marini non finiscono qui. Infatti, il 7 marzo, la mattina dopo la morte di Rossi, alle 9:39:38, dai tabulati telefonici risulta una chiamata partita da un numero dell’Associazione Bancaria Italiana, a cui qualcuno ha risposto dall’utenza dell’ufficio di David. L’ufficio però a quell’ora doveva essere sotto sequestro e con la porta chiusa a chiave e sigillata. Lo stesso vale per il cellulare di David, che alle 7:33:42 doveva essere spento e sotto sequestro, e invece riceve un messaggio.

La nostra Iena si concentra inoltre sul video che riprende la caduta di David dalla videocamera di sorveglianza sul vicolo. Qui sembrano apparire misteriose ombre dal fondo del vicolo in cui giace a terra David. In particolare, alcuni pixel sembrerebbero alterati in modo da non far vedere una figura che sembra affacciarsi. Tutto ciò che si vede è una macchia che compare e scompare.

Le tappe della nostra inchiesta

Suicidio Assistito

Caso David Rossi

La polizia scientifica, con i vigili del fuoco, ha fatto nuove ispezioni nel vicolo Monte Pio a Siena, dove il 6 marzo 2013 è morto l’allora capo dell’area Comunicazione della banca Monte dei Paschi di Siena

Le tappe della nostra inchiesta

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.