>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Estorsione ai disabili: condannata l'avvocatessa Picone

Sono state condannate in primo grado le sorelle Picone per estorsione e tentata estorsione. Con Gaetano Pecoraro avevamo incontrato la famiglia Barbieri, vittima delle due donne

Il tribunale di Agrigento ha condannato in primo grado per estorsione e tentata estorsione le sorelle Picone. Vi abbiamo raccontato questa storia nel 2016, con un servizio di Gaetano Pecoraro. 

Vittima dell’estorsione sarebbe la famiglia Barbieri: una mamma disoccupata e quattro figli di cui tre disabili. Una famiglia che si è dovuta difendere da chi avrebbe dovuto difenderla. Ad aver estorto a Cinzia Barbieri dei soldi sarebbe stata infatti proprio l'avvocatessa di famiglia, Francesca Picone, in combutta con la sorella Concetta.

Come ha raccontato la signora Barbiere a Gaetano Pecoraro, l’avvocatessa si sarebbe fatta pagare delle parcelle esorbitanti (da 7 e da 14 mila euro) facendo leva su vere e proprie minacce. “O mi porta quei soldi o mi becco la pensione”, sarebbe stato uno dei messaggi ricevuti dalla signora Barbieri.

Il Gup del tribunale di Agrigento, Alfonso Malato, ha condannato Francesca Picone e la sorella Concetta, consulente fiscale di un patronato, e ha disposto il pagamento di una provvisionale di 10mila euro a testa oltre al pagamento delle spese processuali.

Quando la Iena è andata a parlare con l’avvocatessa, nel 2016, per chiedere spiegazioni, la donna non si era mostrata troppo preoccupata per la famiglia Barbieri. Più che altro sembrava preoccupata della telecamera: “non mi riprendete che ho i capelli sporchi”. E anziché dirci se aveva intenzione di restituire i soldi alla famiglia Barbieri, ne aveva chiesti altri: “riferite alla signora Barbieri che deve pagarmi”. Ancora?!

A dover pagare, secondo il tribunale, non è affatto la signora Barbiere. Per ora, giustizia è fatta. 

anticipazione

Ecco un'anticipazione dell’intervista esclusiva di Gaetano Pecoraro all’ex brigatista Alvaro Lojacono, condannato all’ergastolo in Italia per il sequestro Moro, in cui commenta le azioni di Matteo Salvini. Domenica con il ritorno de Le Iene, non perdetevi il servizio completo dalle 21.10 su Italia1

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.