>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

La truffa sui mutui dedicati ai giovani: come funziona e cosa si rischia | VIDEO

Con la garanzia dello Stato un giovane può richiedere un mutuo che può coprire anche il 100% del valore della casa da acquistare. Per far fronte alle altre spese esiste invece un altro sistema, diffuso ma illegale che comporta dei rischi per tutti. Matteo Viviani ci racconta come funziona

Paolo è un professionista che per 30 anni ha lavorato nel mercato immobiliare: nel servizio di Matteo Viviani ci parla di una pratica illegale: “Negli ultimi anni si è sviluppato un business particolarmente redditizio dei mutui rivolti ai giovani sotto i 35 anni e alle giovani coppie con il supporto del fondo di garanzia”.

Nel 2013 il governo ha infatti approvato un fondo di 600 milioni di euro per sostenere l’erogazione dei mutui in particolare rivolto ai giovani. Questo fondo garantisce al 50% il valore dei mutui accesi, che possono essere concessi anche fino al 100% del valore dell’immobile quando di solito ci si ferma all’80%. E questo fa molto gola, perché come chiunque abbia mai avuto un mutuo sa bene, oltre al prezzo della casa ci sono altri costi da sostenere: notaio, imposte e altro.

“Questo ha portato a far comparire un prodotto, che non viene venduto in banca, ma che si chiama ‘Mutuo al 100% più spese’”, ci racconta Paolo. Insomma, un sistema per avere sia i soldi per comprare la casa sia i soldi per pagare tutto il resto. “Sta in piedi preparando le carte in modo opportuno”.

Questa cosa, in realtà, non si può fare: si rischia la galera. La truffa non è molto complessa, ma il modo migliore per spiegarvela è farvela vedere nel servizio che potete vedere qui sopra. Potete così capire dalle immagini quale sia il suo preciso funzionamento. Tramite le agenzie e un mediatore creditizio - che, precisiamo, è una figura regolare - si riesce così ad avere un “mutuo al 100% più spese”.

Appurato il funzionamento di questo schema, Matteo Viviani chiede a un avvocato quali sono i possibili reati che si potrebbero configurare: “Sicuramente c’è la truffa aggravata, vari tipi di falso, potrebbe esserci l’associazione a delinquere e a volte è stato contestato il riciclaggio”. Un bel numero di reati e tanti anni di carcere. A rischiare però non sono solo quelli che propongono questa truffa, ma anche chi acquista e vende la casa (se consapevole di cosa si sta facendo).

La Iena ha parlato con Luca Fantacci, docente di storia economica alla Bocconi, di chi e quanto si rischia con questo sistema. A questo punto è il momento di andare a confrontarci con chi propone questo sistema illegale: le risposte che ci hanno dato le potete vedere nel servizio in testa a questo articolo.

Ultime News

Vedi tutte
Loading