>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

Play
Ricordate mamma, padre e figlio che bloccavano una strada e si denudavano, lanciavamo escrementi e insulti incredibili a tutti (noi compresi)? Siamo tornati a vedere se la situazione è migliorata

Credete di avere dei vicini terribili? Forse non avete visto questi, da incubo. Nell’aprile scorso Giulio Golia ci ha raccontato del vicinato di Ghedi (Brescia), con genitali e terga in mostra, lancio di escrementi e veramente di ogni tipo di insulto immaginabile, anche con una certa fantasia, nel servizio che vi riproponiamo qui sotto.

Il problema è sorto 4 anni fa. Ogni padrone di casa ha anche la proprietà di una frazione di strada di fronte, perciò la famiglia Bellotti ha montato delle catene all'inizio e alla fine della loro proprietà. Risultato: i vicini di casa non riuscivano a passare per quel tratto della via. C’è però il diritto di transito per tutti i residenti nella strada, essendo quella l'unica strada utilizzabile per raggiungere tutte le abitazioni.

Dopo le lamentele del vicinato, la famiglia Bellotti inizia a rendere impossibile la vita di tutti: oltre ai ripetuti insulti e alle minacce, come testimoniano le telecamere di sorveglianza, i Bellotti lanciano escrementi nei cortili e mostrano le parti intime ai vicini. La nostra Iena e la nostra troupe non vengono trattati meglio.

Bellotti sono stati poi accusati di stalking, fino a che è stato raggiunto un accordo con i vicini, come vi mostriamo nel nuovo servizio, compresi gli ammonimenti delle autorità giudiziarie.

Giulio Golia è andato a controllare come stanno le cose perché i vicini hanno detto che i Bellotti
 “stanno ricominciando”. La Iena è stato accolto con “giornalista della merda” e “napoletano bastardo”.

La nuova “guerra” che terrorizza chi vive intorno? Parte tutto da una scala. La missione di pace della nostra Iena è davvero difficile… (florilegio di insulti e minacce inevitabilmente compresi).

Altri servizi di questa puntata

i video più visti

vedi tutti

Ultime puntate

Archivio Puntate
2018
2018
  • 2018
  • 2017
  • 2016
  • 2015
  • 2014
  • 2013
  • 2012
  • 2011
  • 2010
  • 2009
  • 2008
  • 2007
  • 2006
  • 2005
  • 2004
  • 2003
  • 2002
  • 2001
  • 2000
  • 1999
  • 1998
  • 1997
Ott
Ott
ven 12
ven 12

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.