>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

Play
Come in ogni puntata la nostra Giulia Innocenzi ci racconta gli aggiornamenti che pubblichiamo quotidianamente sul sito su ciò che succede dopo i nostri servizi. Ne abbiamo scelti quattro

Domenica, dopo il suo servizio sulle borseggiatrici rom di Venezia, Nicolò De Devitiis ha lanciato un appello: “Rom d’Italia, fatevi avanti e raccontateci un’altra storia”. Sono tanti i rom che ci hanno risposto, su Iene.it abbiamo pubblicato alcuni dei loro video in cui raccontano il loro onesto lavoro quotidiano e la rabbia per essere accomunati a quelle ladre.

Ricordate l’inchiesta di Filippo Roma di dieci giorni fa sulla discarica di Siracusa sull’orlo del fallimento perché non riceve risposte dalla Regione Sicilia? I due assessorati coinvolti, come ci racconta Giulia Innocenzi, non hanno ancora risposto e l’azienda ha avviato le procedure per il licenziamento di 60 dipendenti su 81. Con un grave rischio anche per l’ambiente: se chiude, chi smaltirà il percolato, pericolosa sostanza tossica che si forma nelle discariche con le piogge e può finire nell’acqua che beviamo?

Domenica Veronica Ruggeri ci ha raccontato dei migranti somali che hanno incontrato per strada a Milano il loro torturatore. Non gli hanno tolto un capello e lo hanno fatto condannare all’ergastolo. “Ho cercato di restare calmo”, racconta uno dei ragazzi, “mi sono detto: ’Rispetta la legge, qui le leggi funzionano’”. Vi abbiamo chiesto un aiuto per questi ragazzi: ci sono già arrivate 300 email con offerte di lavoro a questo indirizzo AIUTIAMOQUESTIRAGAZZI@gmail.com!

Sempre domenica Giulio Golia ha raccontato la storia di Fulvio, un meccanico geniale. Aveva perso mani e gambe per un virus: si è costruito da solo delle protesi rivoluzionarie. Un tecnico ortopedico però gli avrebbe soffiato il brevetto. Noi vi abbiamo chiesto se c’era qualche avvocato disposto a difendere la sua causa per recuperare i diritti sul suo progetto. In tanti legali si sono subito offerti.

Altri servizi di questa puntata

video più visti

vedi tutti

Ultime puntate

Archivio Puntate
2018
2018
  • 2018
  • 2017
  • 2016
  • 2015
  • 2014
  • 2013
  • 2012
  • 2011
  • 2010
  • 2009
  • 2008
  • 2007
  • 2006
  • 2005
  • 2004
  • 2003
  • 2002
  • 2001
  • 2000
  • 1999
  • 1998
  • 1997
Ott
Ott
mar 23
mar 23

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.