>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News | di GOLIA |

Processo a Cappato, intervengono in aula la madre e la fidanzata di Dj Fabo

Davanti alla corte d'assise si tiene il processo a Marco Cappato, leader dell'Associazione Luca Coscioni, per il reato di istigazione al suicidio

Davanti alla corte d'assise si tiene il processo a Marco Cappato, leader dell'Associazione Luca Coscioni, per il reato di istigazione al suicidio. Cappato aveva infatti accolto la richiesta di Dj Fabo di accompagnamento a ricorrere al suicidio assistito in Svizzera, ottenuto il 27 febbraio 2017. Fabiano Antoniani, in arte Dj Fabo, era rimasto gravemente disabile in seguito ad un incidente, che lo aveva reso cieco e tetraplegico. Aveva così deciso di ricorrere al suicidio assistito, come aveva raccontato anche in un nostro servizio alla Iena Giulio Golia.

Come riporta l'Ansa, durante il processo, in aula sarebbero intervenute la madre e la fidanzata di Fabiano, raccontando le volontà e gli ultimi momenti del viaggio in Svizzera, che Dj Fabo avrebbe definito come “una vittoria”.

Un processo, questo, che si inserisce quindi in uno scenario più ampio, legato alla battaglia di Cappato, promotore della campagna EutanaSia Legale e che potrà dare vita ad una riflessione collettiva sul biotestamento.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.