>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

Ragazzo cinese muore per un "selfie estremo"

Wang Yong Ning, ragazzo cinese di 26 anni, è morto mentre girava un video estremo, facendo acrobazie appeso alla cima di un grattacielo

Un ragazzo cinese di 26 anni, Wang Yong Ning, è morto mentre girava un video estremo, facendo acrobazie appeso alla cima di un grattacielo della città cinese di Changsha.

Il giovane, morto circa un mese fa, era famoso sui social cinesi per i video e selfie estremi che postava sul suo profilo. Video che lo ritraggono negli scenari più shockanti, mente cammina su un cornicione sospeso nel vuoto, o mentre salta da una ringhiera all'altra, superando con un balzo i metri e metri di aria che lo separano dal suolo.

Quello dei selfie estremi, chiamati anche “daredevil selfie”, è un inquietante fenomeno che negli ultimi anni ha causato molte vittime, soprattutto tra i più giovani. In un servizio di Fabio Rovazzi, regia di Gaston Zama, eravamo andati a Dubai per documentare da vicino questa terribile moda, che per alcuni significa rischiare la vita per qualche like, per altri è diventato un vero e proprio lavoro.

dopo il nostro servizio
Siamo tornati a parlare con Sergio Bramini, l’imprenditore fallito e sfrattato nonostante vantasse 4 milioni di crediti mai pagati dallo Stato, ora consulente del governo. Con Alessandro De Giuseppe abbiamo affrontato anche il caso della Dusty srl, che aveva 17 milioni di questi crediti. Il giorno dopo quest’azienda è stata salvata

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.