>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News | di SCHEMBRI |

“Curava” i tumori con gli ultrasuoni: al termine le indagini su Alba Puddu

La dottoressa di Tertenia, accusata di omicidio colposo e truffa aggravata, aveva diagnosticato un (inesistente) tumore anche alla nostra Iena

Stanno per concludersi le indagini preliminari sulla dottoressa di Tertenia Alba Puddu, accusata di omicidio colposo, truffa aggravata e lesioni. Convinceva i pazienti malati di tumore a intraprendere la sua (costosa) cura per mezzo di ultrasuoni, suggerendo di sospendere la chemioterapia. Due pazienti, Franco Garau e Davide Spanu, sono morti mentre erano in cura dalla dottoressa.
La procura di Lanusei sta lavorando al caso avvalendosi delle informazioni raccolte dai carabinieri in seguito al servizio della nostra Iena Silvio Schembri. È stato infatti richiesto dal titolare del fascicolo, Gualtiero Battisti, il materiale integrale del nostro servizio sulla dottoressa.

Silvio Schembri, qualche mese fa, si era fatto visitare dalla dottoressa, che gli aveva diagnosticato un tumore al pancreas, in realtà inesistente, suggerendogli la sua cura con gli ultrasuoni. Alba Puddu aveva anche suggerito alla nostra Iena di non intraprendere la chemioterapia. Avevamo inoltre incontrato alcuni parenti dei pazienti in cura dalla dottoressa, raccogliendo i loro racconti.
Entro circa due settimane la chiusura delle indagini. Vi terremo aggiornati.

Guarda qui sotto il servizio di Silvio Schembri

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.