>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News | di TOFFA |

Blitz nel “palazzo della droga” di via Cavezzali

Nadia Toffa aveva documentato gli affitti in nero, lo spaccio e la totale assenza di controlli nella struttura

Blitz nel palazzo di via Cavezzali 11 a Milano. Lo sgombero, che ha coinvolto 180 appartamenti, è iniziato questa mattina all'alba. 70 persone sono state accompagnate in questura.

Il palazzo, conosciuto appunto come “fortino della droga”, era diventato uno spazio di degrado e microcriminalità. Occupanti abusivi, affitti in nero e spaccio di droga, come hanno mostrato le telecamere de Le Iene nel servizio di Nadia Toffa dell'11 marzo, erano attività all'ordine del giorno nel palazzo.

Il nostro complice si era introdotto nella struttura di via Cavezzali fingendosi ricercato per motivi religiosi. “Sono della famiglia dell'Isis”, aveva dichiarato. Ma, come mostrano le registrazioni, nessuno si sarebbe fatto alcun problema nel dargli una camera. Con il blitz di oggi la Digos ha avuto la possibilità di effettuare un controllo “antiterrorismo” sugli abitanti. Non sarebbe stato trovato alcun materiale o persona “interessante” in tal senso.

Nadia Toffa era andata a parlare con uno dei proprietari degli appartamenti che venivano affittati, per chiedere spiegazioni sulle attività in nero, lo spaccio e la totale assenza di controlli nell'allocare le camere.

Guarda qui sotto il servizio di Nadia Toffa

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.