>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

Caso Cambridge Analytica: ecco come proteggere i dati su Facebook

Un guida per poter fare, se volete, del “social sicuro”

 

Quasi sicuramente non lo sapete ma, da quel giorno lontano in cui vi siete iscritti a Facebook fino a oggi, avete permesso di accedere ai vostri dati a un gran numero di applicazioni. In questo articolo vi spieghiamo come verificare quali informazioni state regalando e a chi.

In questi giorni si indaga su Cambridge Analytica, l’azienda britannica accusata di aver rubato le informazioni da 50 milioni di profili Facebook in tutto il mondo, quasi il doppio degli utenti attivi in Italia. Queste informazioni riservate sarebbero poi state usate per influenzare le elezioni dall’America all’Europa, da Trump alla Brexit.

Non sarebbe stato difficile ottenere questi dati. Molti utenti hanno consegnato i loro dati con un semplice “Acconsento” mentre accedevano tramite Facebook ad alcune applicazioni che chiedevano di completare un test sulla personalità.

Quindi non si tratta di un vero e proprio furto, perché siamo stati noi ad accettare di condividere i nostri dati con le applicazioni che ce lo chiedevano. Ma il caso, grave (perché fraudolento e mirato ad altri scopi: elettorali, per esempio), non sarebbe isolato ma una prassi comune. Per esempio, basta un click per regalare tutte le tue foto a una qualsiasi applicazione di quelle che ti modificano la faccia in modo buffo.

Volete verificare quanto siete protetti? Procediamo per esempio da mobile, aprite l’app Facebook ed entrate del menu e seguite questo percorso: impostazioni -> impostazioni dell’account -> App -> Accesso effettuato con Facebook (come potete vedere dagli screenshot qui sotto)

Una volta dentro, potete vedere l’elenco completo delle applicazioni che hanno accesso ai vostri dati. Se usate Facebook da molti anni è probabile che sarà una lista molto lunga.

Cliccando sulla singola applicazione potrete vedere esattamente a quali dati ha accesso. Poi potrete decidere se limitare le informazioni che volete condividere o addirittura se invece preferite rimuovere l’applicazione.

Vi potrete trovare di fronte a elenchi informazioni condivise come: profilo, lista di amici, compleanno, città attuale, email, attività lavorativa, città natale, situazione sentimentale, i “Mi piace”, le pagine che gestite. Dentro ci sono anche opzioni come: “l’applicazione può pubblicare post a tuo nome” o “l’applicazione può accedere a statistiche sul tuo profilo”.

Per riassumere, siete liberissimo di regalare in giro tutti i dati personali che volete, qui vi segnaliamo solo come farlo in modo consapevole.

IMPOSTAZIONI

 

IMPOSTAZIONI DELL'ACCOUNT

 

APP

 

ACCESSO EFFETTUATO CON FACEBOO

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.