>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Messaggi porno sulla playstation, attenti ai vostri bambini | VIDEO

Una giovane madre assiste in diretta al tentativo di adescamento di sua figlia di 9 anni, sulla chat della consolle di videogiochi 

I genitori in sala a guardare la tv, i figli piccoli in cameretta davanti ai videogiochi. Una situazione del tutto normale, comune a milioni di case italiane.

Ma se vi dicessero che qualcuno sta cercando di adescare sessualmente i vostri bambini, e lo sta facendo proprio sotto al vostro naso?

È la situazione capitata a una giovane mamma napoletana che si è trovata, anche se virtualmente, faccia a faccia con un possibile “orco”. E che in questo VIDEO racconta, ancora turbata, l’incredibile vicenda.

La figlia di 9 anni è impegnata in cameretta in un tranquillo gioco di ruolo, la mamma sbriga alcune faccende domestiche in cucina. Ma è una mamma attenta, e da tempo ha scaricato sul proprio telefono un’applicazione che le consente di guardare in tempo reale quello che la bimba fa sullo schermo della consolle. Ed è in tempo reale che corre nella stanzetta della bimba, quando si accorge dell’arrivo di quegli strani messaggi.

Dopo essersi ripresa dallo shock, inizia a parlare con lo sconosciuto. Sì perché la madre intuisce subito che dietro quel nickname femminile, “adorablekinsey4” probabilmente, si nasconde un uomo.

Non conosciamo le reali intenzioni di questa persona. La rete è piena di malintenzionati che si infilano letteralmente nei canali meno battuti, sperando di attirare la nostra attenzione, per gli scopi più diversi.

Alcuni ci vogliono spingere a denudarci in webcam, per poi ricattarci e costringerci a pagare (un fenomeno molto diffuso, e di cui più volte anche Le Iene hanno parlato).

Altri puntano a infettarci con un virus, che il nostro pc prenderebbe nel caso in cui decidessimo di cliccare su un link esterno. Risultato? Password compromesse e rischio di conti correnti prosciugati.

Alcuni, infine, sono purtroppo veri e propri “orchi” alla ricerca di bimbi e ragazzini. Da molestare virtualmente, se si è “fortunati”, o da avvicinare e violentare, nei casi più drammatici.

Un incubo cui deve avere pensato subito la giovane mamma napoletana, che nel frattempo continua a chattare con quello sconosciuto per cercare di carpire più informazioni possibili.

I messaggi si susseguono: “adorablekinsey4” non pare batter ciglio, quando gli viene detto chiaramente che dall’altra parte dello schermo c’è una bambina di 9 anni. Incassa il colpo e rilancia, pubblicando una foto di una donna discinta e invitando la piccola a collegarsi in chat attraverso un link.  

Per fortuna tutto finisce lì: ha trovato una mamma attenta che vigila sulla sua bambina, e quella conversazione potenzialmente pericolosa lascia solo il ricordo di un grande spavento. Uno spavento che la donna decide di trasformare in un appello, rivolto a tutti i genitori: “State più attenti ai vostri figli: il web è pieno di persone che cercano di adescare bambini”.

E se anche voi avete vissuto o state vivendo esperienze simili, scriveteci all’email redazioneiene@mediaset.it.

esclusiva web

Per la Corte dei Conti il partito di estrema destra, che da quasi 16 anni occupa nella Capitale senza pagare affitto come sede il palazzo nel quale eravamo entrati con Filippo Roma, ha provocato un danno alle casse dello Stato per 4,6 milioni di euro. Abbiamo sentito per telefono Davide Di Stefano, responsabile romano di CasaPound, che si dice disposto a pagare un “canone sociale di 600-700 euro al mese”. A molte condizioni

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.