>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

I ragazzi disabili della pallanuoto consegnano la maglietta firmata da Mourinho per Antonio Conte!

Grazie alla “maglietta della pace” che avevamo regalato alla Waterpolo Ability Lombardia, è nata una nuova amicizia tra i ragazzi e il vincitore dell’asta!

Vi ricordate la maglietta del Manchester United che i nostri Stefano Corti e Alessandro Onnis erano riusciti a far firmare a Mourinho con dedica per Antonio Conte? L’avevamo regalata ai ragazzi della prima squadra di pallanuoto per disabili al mondo, la Waterpolo Ability Lombardia, che l’aveva messa all’asta su Ebay per raccogliere i fondi per un’importante amichevole a Palma di Maiorca. Grazie a tutti voi, l’asta è andata benissimo e la maglietta se l’è aggiudicata per 4.130 euro Adalberto! I ragazzi gli hanno consegnato la maglia qualche giorno fa: “Dato che grazie a lui possiamo andare a Palma di Maiorca, gli abbiamo subito preso un biglietto per venire con noi!”, racconta entusiasta al telefono Simona Pantaleone, presidente della Waterpolo Ability Lombardia. “Adalberto ha già stretto amicizia con i ragazzi. Di lavoro fa il fisioterapista e si è messo a disposizione della squadra,  è una cosa meravigliosa!”. 

E i motivi per festeggiare non finiscono qui! Il 18 marzo a Piacenza i ragazzi hanno giocato il torneo “Pallanuoto per tutti” a cui hanno partecipato squadre provenienti da Veneto, Emilia-Romagna, Lazio e Sicilia. È stata proprio la Waterpolo ad aggiudicarsi il primo posto! “Il torneo è andato molto bene”, racconta Simona, “al di là del risultato, non è quello l’importante. È stato un successo per l’integrazione”. Infatti i ragazzi disabili hanno potuto giocare in acqua con atleti normodotati. “In ogni squadra c’erano un paio di atleti normodotati. È una cosa che ha arricchito tutti, normodotati e disabili. Non lasciamo i due mondi separati”.

Il torneo di Piacenza è stato una tappa importante anche perché “è stato messo in pratica per la prima volta il regolamento della Pallanuoto Paralimpica in un torneo. Dopo questo passo, abbiamo deciso di fare altre due tappe importanti. Il 17 maggio a Roma ci sarà un incontro a cui parteciperanno 18 nuove realtà di pallanuoto per disabili, tra squadre e associazioni, che hanno voglia di mettersi in gioco. Noi della Waterpolo metteremo a disposizione la nostra esperienza”. Inoltre, racconta Simona, “il 26 maggio a Lignano Sabbiadoro il presidente della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, Roberto Valori, ha organizzato un incontro aperto anche alle squadre non federate, proprio per dare a tutti la possibilità di parlare e condividere opinioni sul nuovo regolamento”. Insomma, i ragazzi disabili della pallanuoto stanno andando fortissimo e noi facciamo il tifo per loro!

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.