>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

Giulio Golia faccia a faccia con il re della truffa Stefano Ramunni | VIDEO

Grazie al vostro aiuto, la Iena è finalmente riuscito a incontrare Ramunni, il truffatore scomparso

Grazie al vostro aiuto Giulio Golia è riuscito a beccare Stefano Ramunni, il re delle truffe, e il suo socio.

Nel servizio di domenica, vi avevamo chiesto una mano per riuscire a incontrare il truffatore, appena uscito dal carcere di Treviso, ma con obbligo di dimora a Milano e firma giornaliera dai carabinieri.

Ecco, il re della truffa e il suo complice tutto stavano facendo tranne che andare a firmare dai carabinieri. Come avete visto nel servizio di ieri, la Iena ha cercato in tutti i modi di raggiungerli mentre si dirigevano prima a Venezia e poi a Padova, dove si sono rinchiusi in un Internet point, molto probabilmente (viste le carte che hanno stampato) per rubare l’identità di qualcuno e stampare i documenti a sole 3 ore dalla scarcerazione.

“Sono a Genova e sono riuscito a incontrare Stefano Ramunni. Grazie a tutti voi che ci avete aiutato con le vostre imbeccate!”, ringrazia nel video che vedete qui sopra la Iena Giulio Golia. Prossimamente a Le Iene l'incontro con il truffatore Ramunni, che è stato poi raggiunto dai carabinieri.

Guarda qui sotto il primo servizio di Giulio Golia sul "re della truffa" Stefano Ramunni

Guarda qui sotto il servizio di Giulio Golia su Stefano Ramunni andato in onda domenica 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.