>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News | di CIZCO |

La vita di Gabriele dopo 4 anni a San Patrignano

I primi giorni del ragazzo fuori dalla comunità di recupero che vi abbiamo fatto conoscere con la Iena Cizco

“La prima cosa che ho pensato fuori da San Patrignano è stata che volevo tornare lì. Avevo paura per quello che mi poteva capitare da solo”. Gabriele ha lasciato da poco una delle comunità di recupero per tossicodipendenti più grandi al mondo.

“Erano quattro anni che vivevo lì”. Quando è uscito c'eravamo anche noi, con la nostra Iena Cizco, come avete visto nel servizio andato in onda domenica. Oggi ci racconta la vita “fuori”: “Ero abituato a stare in mezzo a mille persone e a conoscere tutti, non è più così”.

Ma è contento: “Non penso mica più a tornare a San Patrignano”. E scoppia a ridere quando gli chiediamo cos'è la prima cosa che ha fatto quando è uscito: “Questo non te lo posso dire!”. E' chiaro: la mancanza di una ragazza per quattro anni si è fatta sentire.

Ha guardato il nostro servizio solo questa mattina, perché aveva il turno di notte al panificio dove lavora. “Ho imparato il mestiere in comunità e mi piace. Ci metto il cuore. Mi aiuta anche perché mi tiene occupato”.

Resta la nostalgia dei ragazzi con cui ha vissuto negli ultimi 4 anni. “Stringi un rapporto che fuori è difficile trovare. Anche perché, senza telefoni e social network, hai più contatto con le persone che ti trovi davanti”. “Ora sta a me, bisogna credere in se stessi e non mollare”. Quando è entrato a San Patrignano, non avrebbe mai pensato di arrivare fin qui. Per questo, vuole trasmettere forza a chi deve iniziare questo percorso: “Non bisogna avere paura del giudizio delle persone, di quello che possono pensare. Bisogna trovare la forza di farsi dare una mano”.

Guarda qui sotto il servizio della nostra Iena Cizco

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.