>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

Maltrattamenti all'asilo a Roma: richiesta di precisazione

Filippo Roma ha raccontato il caso di una bisella che ha fatto condannare due maestre. Dal legale della Preside della scuola materna ci arriva una richiesta di precisazione, che riportiamo, assieme al nostro servizio

Nel maggio scorso abbiamo raccontato in un servizio di Filippo Roma il caso della bidella Barbara Nasso (sopra in foto), che, denunciando maltrattamenti dei bambini, ha portato all’arresto e alla condanna di due maestre in una scuola materna di Roma.

In relazione a questo servizio ci è arrivata una richiesta di precisazione dal legale della Preside della scuola, Rosaria Senesi. Il legale della Preside Senesi, chiede di precisare che la signora Nasso Barbara non è stata mai licenziata per aver denunciato una maestra presso l’autorità giudiziaria per comportamenti lesivi verso gli alunni. La stessa è stata licenziata insieme ad altri dipendenti dalla Multiservizi Roma Soc. Coop. per essere giunto a scadenza il contratto di appalto che era stato sottoscritto dalla Multiservizi Roma con la scuola che la Dott.ssa Senesi gestiva. La signora Nasso Barbara è stata poi assunta, come per legge, da altra società  subentrata quale aggiudicataria nella nuova gara di appalto ed attualmente lavora presso altra scuola.

Qui sotto potete vedere il servizio integrale di Filippo Roma.

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.