>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News | di GOLIA |

Non bastavano escrementi e parti intime, ora pure la denuncia

I vicini di casa di Ghedi raccontati da Giulio Golia hanno accusato Jessica di aver rubato il secchio dell'immondizia

Nel servizio andato in onda mercoledì 4 aprile la nostra Iena Giulio Golia ci ha mostrato le liti furibonde di un vicinato in una via privata di Ghedi, un paese in provincia di Brescia. In questa strada tutti gli abitanti devono convivere da anni con i comportamenti a dir poco sgradevoli della famiglia Bellotti, che ha la casa in mezzo alla via. Jessica, la signora Adele e Cesarina, malata di tumore, hanno ormai difficoltà anche a raggiungere la loro abitazione.

Dopo la visita del nostro Giulio Golia i problemi non sembrano essere terminati, anzi. Qualche giorno prima della messa in onda del servizio la famiglia Bellotti ha denunciato Jessica per furto, accusandola di rubare i secchi dell'immondizia. La ragazza, che nega di aver commesso il furto, ha fatto una controdenuncia e ha portato i filmati di sorveglianza alle forze dell'ordine.

Il problema è sorto 4 anni fa: ogni padrone di casa ha anche la proprietà della frazione di strada di fronte, perciò la famiglia Bellotti ha montato delle catene all'inizio e alla fine della proprietà, così da non far passare agevolmente i vicini di casa. È però in vigore il diritto di transito per tutti i residenti nella strada, essendo quella l'unica via utilizzabile per raggiungere tutte le abitazioni. A seguito delle lamentele del vicinato, la famiglia Bellotti ha iniziato a rendere impossibile la vita di tutti: oltre ai ripetuti insulti e alle minacce, come testimoniano le telecamere di sorveglianza, i Bellotti lanciano escrementi nei cortili e mostrano le parti intime ai vicini.

Il 12 aprile ci sarà un'udienza dal giudice, che dovrà trovare un modo per rendere più serena questa complicata convivenza. Vi terremo aggiornati.

Guarda qui sotto il servizio di Giulio Golia sui vicini di casa da incubo

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.