>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

Palermo, nuovo scontro tra Zamparini e l'ex Iena Baccaglini

Il proprietario dei rosanero lo accusa di aver usato documenti manipolati durante il tentativo di acquisizione della società

Il proprietario del Palermo calcio Maurizio Zamparini attacca di nuovo frontalmente l’ex Iena Paul Baccaglini in una storia che sembra non avere mai fine e che ora potrebbe avere una nuova coda in Tribunale.

“Il Patron del Palermo Calcio, confermando di aver acquisito dal proprio ufficio legale di Londra inconfutabili elementi di prova sulle condotte assunte da Paul Baccaglini sia a danno della società che della propria persona, comunica, a integrazione del comunicato stampa del 18 marzo 2018, che a breve verrà depositato un esposto a tutela della propria persona presso la competente Procura della Repubblica”. Così recita il comunicato pubblicato ieri sul sito della squadra siciliana.

Tutto è cominciato nel marzo 2017, quando Baccaglini era in trattativa per acquisire dall’imprenditore bresciano il 100% delle quote della società. Dopo vari comunicati in cui si presentava Paul Baccaglini come nuovo presidente e futuro proprietario, qualche mese dopo, il 1° luglio, Zamparini rifiutava l’offerta ritenendola priva di garanzie. Subito dopo Baccaglini si dimette da presidente. 

Il comunicato del Palermo prosegue con le accuse: “In particolare, dalla attività investigativa sarebbe emerso che Paul Baccaglini avrebbe utilizzato numerosi documenti (di cui è stata accertata la evidente manipolazione e non autenticità) relativi a studi legali ed istituti di credito per supportare le proprie proposte di finanziamento degli asset del Gruppo Zamparini e di acquisizione della proprietà della Palermo Calcio.”

Zamparini, che da ieri non è più consigliere delegato della società di cui rimane però proprietario, è indagato per appropriazione indebita, riciclaggio, impiego di proventi di provenienza illecita, auto riciclaggio, sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte e falso in bilancio aggravato dalla transnazionalità. Nel frattempo per i tifosi siciliani è arrivata almeno una notizia positiva: la procura ha rinunciato ad appellarsi per chiedere il fallimento del Palermo.

Il nostro Cristiano Pasca l'8 marzo 2017 era andato a trovare Baccaglini nella sua camera d’albergo subito prima della conferenza in cui, insieme proprio a Zamparini, il nuovo proprietario spiegava il piano d’acquisto della società rosanero. Dopo averlo svegliato nel pieno della notte, il nostro inviato gli aveva fatto fare una pazzia degna di una Iena.

Guarda qui sotto il servizio di Cristiano Pasca sulla “Iena Presidente”

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.