>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

Palio di Siena, morto il cavallo Raol: "Soccorsi in ritardo?" | VIDEO

L'Enpa presenterà un esposto in procura sulla morte del cavallo: "Non hanno sospeso la gara. E sono stati fatti i prelievi antidoping?"

I soccorsi sono arrivati in ritardo? È stato fatto tutto il possibile per salvarlo, o quantomeno per alleviare il dolore all'animale? E sono stati fatti i prelievi antidoping? Sono queste le domande attorno alle quali verte l'esposto che presenterà l'Enpa, l'ente nazionale protezione animali, a seguito della morte di Raol, il cavallo rimasto ferito sabato durante il Palio straordinario di Siena.

"Abbiamo fatto visionare il video della caduta del cavallo al nostro ippiatra, il medico veterinario specializzato in cavalli, che ha rilevato che l'animale probabilmente si è rotto radio e ulna della zampa anteriore destra", ci dice Claudia Ricci, avvocato dell'Enpa che presenterà l'esposto in procura. "E dal video si vede anche che il cavallo, una volta ferito, è costretto a rimettersi a correre. Questo deve avergli provocato un dolore enorme". 

È proprio sui momenti successivi alla caduta che l'avvocato Ricci focalizza la sua attenzione, con la speranza che lo faccia anche la procura: "La gara non è stata sospesa. Così il cavallo è rimasto senza soccorsi per un lasso di tempo ancora da stabilire. Quei soccorsi sono arrivati in ritardo? Ed erano idonei ad alleviare il dolore del cavallo?". Secondo l'ordinanza Martini, inoltre, deve essere presente un'ambulanza veterinaria equina. Sabato al Palio c'era? Secondo il comune di Siena Raol è stato "prontamente soccorso, sedato e trasportato con una biga in una clinica veterinaria". Un cavallo con la zampa rotta ha il destino segnato: soltanto uno su cento riesce a salvarsi. Perché ciò avvenga, però, è fondamentale che i soccorsi siano immediati e adeguati.

Ma l'avvocato dell'Enpa punta il dito anche contro il periodo precedente alla gara. "È fondamentale che siano stati fatti i prelievi antidoping", ci dice Claudia Ricci. "Molti di questi cavalli sono fragilissimi, vengono spinti oltre i limiti, sono iper sfruttati. Prima delle gare vengono sottoposti a degli allenamenti. Com'erano quelli che hanno preceduto il Palio?". L'Enpa ricorda che Raol era montato dal fantino Jonathan Bartoletti, già finito nel mirino della magistratura per il decesso di un altro cavallo, avvenuto in occasione del Palio di Asti. In quel caso Bartoletti è stato assolto.

Dopo il servizio sul reparto macelleria, Giulio Golia racconta che il cibo scaduto viene riconfezionato con una nuova data di scadenza in tutti i reparti di molti supermercati: frutta e verdura, pescheria, pasticceria, gastronomia... I prodotti vengono riusati in ogni modo, alla faccia della salute di chi compra

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.