>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News | di GOLIA |

Postini infedeli: i 200 chili nascosti in cantina a Garbagnate e quella scoperta di Giulio Golia

Migliaia le raccomandate, lettere e bollette mai consegnate nel Milanese

Si era tenuto per sé, in casa, 200 chili di raccomandate, lettere e bollette che non aveva mai fatto arrivare ai legittimi destinatari. E' la storia dell'ennesimo “postino infedele”, un portalettere di 52 anni di Garbagnate Milanese. L'uomo, con precedenti per furto e ai domiciliari, poteva uscire di casa fino alle 17 proprio per lavorare per una società postale privata. Cosa che evidentemente non faceva.

I carabinieri, come potete vedere nel filmato qui sotto, durante una perquisizione hanno trovato nella sua abitazione due grandi buste della spesa piene di corrispondenza. Niente a che vedere con quanto c'era in cantina: scatoloni su scatoloni per un peso complessivo appunto di 200 chili.

Il record di posta non consegnata spetta ancora ai sei quintali di posta trovata in un garage dalla polizia di Vicenza di cui vi avevamo parlato in dicembre. A nasconderli lì, da otto anni, era stato un 56enne dipendente delle Poste Italiane che non consegnava più nulla.

Anche la Iena, Giulio Golia, si era occupata di un caso simile, avvenuto poco lontano da Vicenza. Anzi l'aveva proprio scoperto. Teatro ancora un garage. Stavolta quello sottostante all'Ufficio postale di Sirmione (Brescia). Guardate qui sotto il servizio, con Giulio Golia che solleva letteralmente il telone sotto cui erano nascoste buste, multe e lettere abbandonate.

Un’ordinanza temporanea vieta di fare il bagno nelle acque del litorale sud di Roma per un presunto scarico di liquami-fanghi dai fossi dell’Incastro e di Rio Torto. Noi delle Iene ci siamo occupati del tema dell'inquinamento del mare con un servizio di Andrea Agresti

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.