>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

Rosa Rubino: “Sono io la trans del video di Liberato” | VIDEO

Abbiamo incontrato la protagonista del nuovo video del cantante napoletano

“Non mi sono mai nascosta… Ho sempre combattuto”. Così inizia il video della nuova canzone di Liberato, “Me Staje Appennenn' Amò”. A parlare è Rosa Rubino, che racconta il difficile percorso che ha dovuto affrontare nel suo passaggio da uomo a donna. Un video che sta riscuotendo un grande successo, tanto da aver superato il milione di visualizzazioni in poco più di una settimana. Noi delle Iene abbiamo incontrato proprio Rosa, che sulla carta d'identità è (ancora per poco) Salvatore. Rosa ci spiega perché, secondo lei, è stata scelta da Liberato per la sua nuova canzone: “Per mandare un messaggio positivo nel mondo LGBT e un po' anche a tutti”. Ma Liberato esiste davvero? “Secondo me sì, vorrei conoscerlo presto”, ci risponde. Lasciando intendere che non l'abbia mai incontrato di persona. Continua quindi il mistero sull'identità del cantante napoletano.

Per Rosa la vita non è stata affatto facile. Come quando ha detto ai suoi genitori che non voleva più essere Salvatore: “Mio padre mi rinchiudeva in casa, mi menava… Voleva che mi facessi prete”. Ma le difficoltà per un transessuale spesso non si limitano all'ambito familiare. Anche trovare un lavoro è più difficile. Per questo, dice Rosa, diverse transessuali si prostituiscono: “Perché non hanno un'alternativa”. Rosa, invece, un lavoro ce l'ha. È segretaria presso la Dedalus, un'azienda a Napoli che si occupa del sociale. “Mi sono rimessa in gioco, mi sono rimessa a studiare”, ci racconta orgogliosa.

Nonostante le discriminazioni quotidiane, come essere bloccata in aeroporto perché il nome sulla carta d'identità non rispecchia il suo aspetto, Rosa è felice. E presto anche su quel pezzo di carta il nome Salvatore diventerà Rosa.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.