>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Il segreto di giovinezza di Aldo, 88 anni: il calcetto tutte le settimane | VIDEO

Aldo Conversano ha 88 anni e da 42 anni organizza il calcetto nella sua Taranto, per “far stare insieme le persone”

“Il trucco per essere giovani è imitare i giovani!”. Aldo ha 88 anni e da 42 anni organizza il calcetto rigorosamente due volte a settimana. Ma non si limita a radunare i giocatori. Corre in campo da una parte all’altra, palleggia, salta e tenta anche qualche goal. “Mi piace far stare insieme le persone, quindi ogni settimana vado di casa in casa qui a Taranto oppure faccio qualche telefonata e riunisco chi vuole giocare”. Ormai i calcetti di Aldo sono un’istituzione. “Partecipano persone di tutte le età, dai 18 in su”. Lui è il più anziano? “No, io sono il più giovane!”, dice ridendo.

Come fa a restare così giovane? “Questo è un segreto, non ve lo posso dire. Però giocare a calcetto aiuta sia il fisico che la mente”, spiega Aldo. “Fa bene anche ai giovani. Ormai stanno solo al telefono e non si parlano tra loro. Se uno non dialoga con gli altri non impara niente nella vita. Quando faccio le mie passeggiate spesso vedo coppie di fidanzatini che invece di parlarsi stanno al telefono!”.

Aldo in vita sua ha fatto tante cose. “Ho vissuto per un periodo a Parigi, dove ho conosciuto mia moglie. Poi sono tornato in Italia a lavorare nel settore dei trasporti”. Negli anni Settanta come passatempo allenava una squadra di calcio femminile a Taranto. “Ancora oggi sono molto energico, mi piace andare in moto”. Dove? “Al mare, in giro, ho un sacco di cose da fare. Anche se i miei figli preferirebbero che non usassi la moto, ma io sono testardo, se voglio fare una cosa la faccio”.  

Cosa consiglia alle persone della sua età? “Di comportarsi seriamente e aiutare i giovani a crescere”. E ai giovani? “Di stare lontani da alcool e droga. E di staccarsi da quei telefonini”. Lui lo usa il cellulare? “Sì, maledetto il giorno in cui l’ho preso. Squilla di continuo, non riesco ad avere pace!”.

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.