>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

Seminario di fedeltà per gay di Don Gianluca Carrega: arriva il no della Chiesa

"E' tutto sospeso": il sacerdote anticipa la notizia dello stop alle lezioni alle Iene

“E' tutto sospeso”. Don Gianluca Carrega, contattato al telefono, ci annuncia, con amarezza, che le sue lezioni di fedeltà per le coppie gay non si faranno. Un comunicato dell'Arcidiocesi di Torino dovrebbe spiegare poi il perché. Intanto c'è la notizia del blocco dell'iniziativa, che noi delle Iene vi anticipiamo.

Don Carrega, responsabile della pastorale per gli omosessuali aveva annunciato il suo seminario per il 24 e il 25 febbraio, in un istituto di suore, le Figlie della Sapienza: “La Diocesi di Torino lo propone - non vogliamo erigerci troppo a maestri - vogliamo dire che anche i gay meritano fedeltà”.

Don Gianluca insegna Nuovo Testamento alla Facoltà Teologica torinese. Da tempo impegnato per i diritti delle coppie di fatto, conta tra i suoi amici più inviti a unioni civili tra omosessuali (tre in un anno) rispetto a quelli per i matrimonio "tradizionali" (solo uno nel 2017).

Per la due giorni di seminario, aperto a single e a coppie, non si era nemmeno posto il problema "in sé" se proporre anche camere matrimoniali. Per logistica, visto che doveva tenersi in un monastero, alla fine si era pensato a "celle" singole. Dovevano alternarsi momenti di preghiera e di riflessione.

Dalla legge Cirinnà sulle coppie di fatto era stato tolto all'ultimo proprio l'obbligo di fedeltà tra i contraenti. Le lezioni di Don Carrega erano pensate anche per ovviare a questo "paradosso". "La legge può anche non prevedere l'obbligo di fedeltà - raccontava Don Gianluga - ma, riflettendo sull'affettività dei gay, possiamo dire che ciascuno merita un amore esclusivo, unico".

Niente da fare, non potrà parlarne nel suo seminario.

Forse il clamore mediatico che ha suscitato l'iniziativa non è piaciuto ai "piani alti" della Chiesa. Ma qualcuno ricorda ancora la celebre frase di Papa Francesco: "Chi sono io per giudicare un gay?"

Un’ordinanza temporanea vieta di fare il bagno nelle acque del litorale sud di Roma per un presunto scarico di liquami-fanghi dai fossi dell’Incastro e di Rio Torto. Noi delle Iene ci siamo occupati del tema dell'inquinamento del mare con un servizio di Andrea Agresti

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.