>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

Un figlio tetraplegico e un mutuo da saldare: ecco come aiutare

Se volete aiutare la famiglia Manzella a saldare il debito accumulato per seguire le cure di Francesco, potete donare attraverso la loro pagina Facebook. Ecco i dettagli

Ho preferito salvare la vita a mio figlio e non sono più riuscita a pagare il mutuo”. Anna Manzella è la madre di Francesco, 31 anni, tetraplegico a causa di un tumore cerebrale. Nel servizio di ieri, 23 maggio, che vedete qui sopra, Cristiano Pasca ha raccontato la storia della famiglia Manzella, che rischiava di perdere la casa per un debito accumulato per seguire le cure di Francesco. “Dobbiamo alla banca 80 mila euro”, aveva detto Anna. Ma con l’intervento della nostra Iena, la banca ha acconsentito a rinunciare al pignoramento e ha dimezzato il debito a 40 mila euro.

La famiglia Manzella sta cercando in tutti i modi di trovare i soldi per saldare il debito. “Abbiamo aperto una pagina Facebook per raccogliere i fondi”, ha racconto il fratello di Francesco. Se volete aiutare Francesco e la sua famiglia a saldare il debito, potete donare attraverso la pagina Facebook “Salviamo la casa di Ciccio!

- CLICCA QUI SE VUOI DARE IL TUO CONTRIBUTO

Quinto appuntamento con l'inchiesta di Marco Occhipinti e Antonino Monteleone sul massacro di 4 persone del 2006 per cui sono stati condannati Olindo Romano e Rosa Bazzi: ecco perché la loro confessione potrebbe non essere una prova decisiva. Domenica prossima l'intervista esclusiva a Olindo Romano in carcere, di cui qui vedete l'esordio

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.