>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Top number all'asta: con un solo numero già superati i 6mila euro!

Dopo il servizio di Matteo Viviani sui numeri “speciali”, abbiamo donato 5 top number all’Istituto nazionale dei Tumori di Milano, che li ha messi all’asta su eBay. I proventi andranno alla ricerca. Ecco come partecipare

Grazie a voi l’asta per i top number che abbiamo donato, con Vodafone, Tim, H3G e Wind, all’Istituto nazionale dei Tumori di Milano sta andando fortissimo! Il numero 33YXXXXXXX ha già superato i 6mila euro. E questa è una bellissima notizia visto che i proventi andranno tutti in beneficenza per la ricerca contro il cancro dell’Istituto Nazionale dei Tumori.

Le aste lanciate dopo il servizio di Matteo Viviani sono cinque e se anche voi volete partecipare, trovate qui sotto i link per fare un’offerta e aggiudicarvi ognuno dei numeri. Le lettere X, Y, Z sostituiscono ognuna un numero. Si tratta quindi di top number molto facili da memorizzare e davvero “speciali”, come ci ha raccontato la Iena nel servizio che vedete in alto.

- CLICCA QUI PER PARTECIPARE ALL’ASTA PER IL NUMERO 342 XXXXXYY VODAFONE

- CLICCA QUI PER PARTECIPARE ALL’ASTA PER IL NUMERO 33Y XXXXXXX TIM

- CLICCA QUI PER PARTECIPARE ALL’ASTA PER IL NUMERO 339 YYXXXXX TIM

- CLICCA QUI PER PARTECIPARE ALL’ASTA PER IL NUMERO 393 XY9XXY9 H3G

- CLICCA QUI PER PARTECIPARE ALL’ASTA PER IL NUMERO 320 XYZYZYZ WIND

 

Guarda qui sotto alcuni medici e ragazzi in cura all'Istituto.

I ragazzi dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano

 
1 di 6

 

L'Istituto nazionale dei Tumori di Milano è il primo istituto di ricovero e cura a carattere scientifico oncologico italiano ed è polo di eccellenza  per la cura e per le attività di ricerca. Quest'anno ricorre il novantesimo dalla sua fondazione, anniversario sancito dalla visita del Presidente Mattarella.

Partecipate! Nella puntata de Le Iene di martedì 6 novembre diremo in diretta chi si sarà aggiudicato il top number!

Torniamo sul caso furbetti della raccolta dei rifiuti di Roma sollevato dall’inchiesta di Filippo Roma e Marco Occhipinti. Lo facciamo perché la sindaca Virginia Raggi continua a dare versioni diverse, sia sull’utilità della nostra segnalazione sia sulla commissione di controllo di Ama che avrebbe dovuto vigilare sugli operatori della raccolta. E crediamo che adesso la capitale meriti risposte definitive

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.