>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Venezuela tra nuova moneta e terremoto: Le Iene nell'inferno di Caracas

Il nuovo “bolívar sovrano”, con cinque zeri in meno rispetto alla precedente moneta, contro l'inflazione record, il terremoto di magnitudo 7.3. E, per capire la povertà e la violenza che stanno colpendo il Venezuela, il reportage di Gaston Zama

È iniziata a circolare in Venezuela la nuova moneta, il “bolívar sovrano”, che ha 5 zeri in meno rispetto alla precedente, il “bolívar forte”. La moneta è stata creata dal governo del presidente Nicolàs Maduro per contrastare la super-inflazione e la crescita smisurata dei prezzi e dare una spinta alla crisi economica che sta paralizzando il Venezuela.

L'introduzione della nuova moneta, che è di maggior valore rispetto alla precedente, è stata accolta con scetticismo da economisti e opposizione. Quest’ultima ha indetto per oggi uno sciopero generale. Il lealista di Maduro, Diodado Cabello, ha promesso una “contro-manifestazione”.

La crisi, intanto, sta spingendo sempre più venezuelani a fuggire (l’Onu ha calcolato che solo quest’anno sono 500mila). Molti attraversano il confine con il Brasile a Pacaraima (nello Stato di Roraima). Le tensioni che si sono create tra immigrati e residenti stanno portando il Roraima a spingere per la chiusura della frontiera.

Il paese è intanto stato colpito da una scossa di terremoto di magnitudo 7.3. Diversi edifici di Caracas, la capitale, sono stati evacuati. "Finora nessuna vittima", ha fatto sapere il ministro degli Interni venezuelano, Nestor Reverol.

Per capire il dramma che si vive in Venezuela, tra repressioni indiscriminate della protesta e povertà estrema, guardate qui in basso il reportage che abbiamo trasmesso il 24 ottobre 2017, realizzato da Gaston Zama nella capitale, Caracas, con la modella e la showgirl Mariana Rodriguez, che vive in Italia da 7 anni.

Attenzione!
La visione di questo video è vietata ai minori. Accedi per verificare i tuoi dati.Ci dispiace, la tua età non ti permette di accedere alla visione di questo contenuto.

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.