>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Aiello: “Meglio non tradire, ma se tradisci non confessare!” | VIDEO

Abbiamo spremuto ben bene Antonio Aiello, che si definisce “un cantante, un visionario, un pazzo”

 

Il maglione beige se l’è messo perché lo fa sembrare “un po’ più possente” e il profilo migliore non ce l’ha. Nella nostra intervista al cantante Antonio Aiello, quello di “La mia ultima storia”, scopriamo proprio tutto di lui! Laureato in comunicazione e poi economia con “108 o 110, non ricordo”.

“Sono un cantante, un visionario pazzo”, si presenta Aiello. Senza arte né parte e soprattutto senza una lira? “Soprattutto!”, conferma il cantante.

Proviamo in tutti i modi a fargli dire con cosa fa rima il suo cognome, ma non vuole dircelo. In compenso ci rivela: “Non sono superdotato, ma sono contento”.

Parliamo di donne. “La D’Urso è bona”, esordisce. Delusioni amorose? “La mia prima batosta risale ai tempi delle medie, si chiama Rebecca, riccia e bionda”.

Lui, che non è né fidanzato né innamorato, sembra un romanticone: meglio per tutta la vita o una botta e via? “Per tutta la vita”. Due cuori e una capanna o letti separati? “Due cuori e una capanna”. Finché non si arriva a parlare di tradimento però!

“Non ho mai tradito carnalmente, ma con la testa un sacco di volte”. E se tradisce confessa? “Mai, sono uno che pensa che è meglio non tradire ma se tradisci è meglio che te lo tieni per te”.

Ha detto qualche cazzata in questo servizio? “No, ma quando mi rivedrò dirò che cazzata ho detto!”. 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.