>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

“Siamo gli eroi dell'archeologia”: il mondo dei tombaroli | VIDEO

Antonino Monteleone e Marco Occhipinti, dopo aver raccontato i troppi misteri sul ritrovamento dei Bronzi di Riace, ci fanno entrare nel mondo dei tombaroli, che per vivere trafugano reperti archeologici. Li seguiamo “all’opera” e ci facciamo raccontare come funziona questo lucrosissimo mercato

Antonino Monteleone e Marco Occhipinti , nel servizio in onda questa sera a Le Iene su Italia1, tornano a parlare di reperti archeologici, dopo l’inchiesta sui troppi misteri nel ritrovamento dei Bronzi di Riace.

Solo qualche giorno fa i carabinieri hanno smantellato un traffico di beni archeologici dalla Calabria al resto del mondo, arrestando 23 persone e recuperando reperti per un valore di diversi milioni di euro.

Antonino Monteleone ci porta all’interno del mondo dei tombaroli, ovvero chi quelle opere le recupera materialmente per poi venderle al mercato clandestino di opere d’arte antiche. Un mestiere assolutamente illegale, ma molto redditizio. Li incontriamo e li seguiamo, durante una delle loro “scorribande”.

“Sono tombarolo da quando so piccolo, 14 anni”, ci racconta uno di loro. “È una passione, cioè questa è la storia nostra, ti viene naturale, per me è stata na chiamata!”.

“Si guadagna bene?”, chiede Antonino Monteleone.

“Sì, prima era… c’era molto più guadagno, adesso la crisi sta pure qua… “. L’uomo rifiuta con forza la definizione di “bandito dell’archeologia”: “Beh io invece penso che siamo gli eroi dell’archeologia, perché tutto quello che viene trovato è grazie a noi, non agli archeologi”.

Quando gli facciamo notare che, però, ciò che lui trova non può essere visto in un museo, risponde: “Eh, perché nessuno me dà la possibilità di farlo vedere al museo. Perché se qualcuno me dicesse a me “scavame una tomba e porta al museo che te pago la roba” io non c’ho problemi… perché me devi fà fare il bandito, io non lo voglio fà il bandito”.

Ecco qui sotto tutti i servizi sul giallo Bronzi di Riace.

 

Il mistero dei bronzi di Riace

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.