>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Razzismo, Balotelli: “Ho accusato pochi coglioni, ma non erano solo 3 o 4” | VIDEO

Dopo lo sfogo per i cori razzisti a Verona, Mario Balotelli parla del caso con Nicolò De Devitiis e poi incontra un rappresentante di un gruppo di tifosi della curva del Bentegodi: faranno pace? 

“Non è bello quello che è successo, ma io non ho assolutamente accusato il Verona o la curva”, Mario Balotelli parla con Nicolò De Devitiis del suo sfogo di domenica per i cori razzisti sentiti durante la partita Brescia-Verona. “Ho accusato pochi scemi, ho accusato quei coglioni, di sicuro non erano 3 o 4 se li ho sentiti dal campo. Sono pochi, però ci sono: così non va bene, così non ci siamo. I pochi che l'hanno fatto sono teste di cazzo”.

Dopo il suo sfogo erano arrivate le parole agghiaccianti di Luca Castellini, capo ultras dell'Hellas Verona ed esponente di Forza Nuova: “Balotelli non potrà mai essere del tutto italiano, non siamo razzisti, ce l’abbiamo anche noi un negro in squadra”. Oggi è stato deciso che Castellini non potrà tornare allo stadio di Verona fino al 2030 e un settore del Bentegodi è stato chiuso per un turno, poi è stata aperta un’inchiesta dalla procura per discriminazione razziale.

Noi abbiamo portato Balotelli a incontrare un rappresentante di un gruppo di tifosi della curva del Verona: faranno pace?

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.