>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Il nostro blitz alla prima della Scala | VIDEO

A dicembre sono tre le cose che arrivano puntuali a Milano: l'albero in piazza Duomo, i mercatini di Natale e la prima del Teatro alla Scala. Michele Cordaro prova a raccontare i fortunati spettatori della Tosca di Giacomo Puccini, tra labbra rifatte, un tripudio di pellicce e personaggi molto particolari

Mise stravaganti, trionfo della chirurgia plastica, pellicce di visone e personaggi improbabili: è il rituale consolidato della prima della Scala di Milano. Uno "spettacolo" già visto, sul quale però piomba la Iena Michele Cordaro. Ed è una prima tutta da ridere.

“Io sono sponsorizzato da Gucci”, dice un ospite il cui outfit non passa certo inosservato. "Ma Gucci lo sa?", gli chiede la Iena.

Non c'è prima della Scala che si rispetti senza il trionfo della plastica, quella che orna zigomi e labbra di molte sciure: “Signora Anna, ha visto che ieri Conte ha detto che abbassa la plastic tax?”.

L'atmosfera è internazionale ed ecco che non mancano gli ospiti illustri, a partire dal Console degli Emirati Arabi Uniti a Milano. Cogliamo l’occasione per una domanda di alto profilo: “Quanto costa la benzina di là?”.

Accanto ai vip, fotografati e osannati da tutti, c'è qualcuno che vip lo sarebbe, peccato che nessuno la riconosca. È il caso di Marpessa Hennink, una delle più famose modelle degli anni ’90. La modella olandese si è inc… tanto con Michele Cordaro, perché non l’ha riconosciuta subito!

Michele Cordaro vorrebbe partecipare in prima persona all'evento mondano dell'anno, ma non lo fanno entrare. Sarà per colpa delle sue scarpe? E allora chiede in prestito un paio di calzature eccentriche ed è subito la prima della Scarpa!

Infine un'ultima battuta con il rapper Marracash, sotto braccio alla collega, e fidanzata, Elodie: “Non posso darti niente perché c’è la polizia”.

 

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.