>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News | di Alessandro Barcella |

“Ecco Tomhon, l'inferno indonesiano sulla terra per cani e gatti” | FOTO

Davide Acito, che vi abbiamo fatto conoscere nel nostro reportage dal “festival di Yulin”, è ora in Indonesia, a Tomhon, per cercare di strappare alla morte altri cani e gatti destinati al mercato alimentare

“Se mi chiedete dov'è l'inferno, vi risponderò che è qui sulla terra: in Indonesia, a Tomhon, ad esempio”.

Davide Acito non ha dubbi. Da pochi giorni è arrivato in Indonesia, per una nuova disperata missione che ha l’obiettivo di fermare il massacro di cani a scopo alimentare.

La nuova tappa è appunto il famigerato mercato di Tomhon, che fino a poco tempo fa era addirittura reclamizzato dai grandi portali internet di viaggio come una delle mete turistiche indonesiane da non perdere. E quello che accade tra i banchi del mercato di Tomhon, come potete vedere dalle immagini della nostra breve fotogallery qui sotto (tratte dalla pagina Fb di Davide) , fa quasi impallidire la stessa Yulin, di cui Le Iene vi hanno mostrato in esclusiva le terribili immagini con il reportage di Giulia Innocenzi (che potete rivedere integralmente a questo link).

L'inferno per cani e gatti al mercato di Tomhon

 
1 di 3

A Tomhon i cani, una storia purtroppo già sentita,  vengono presi brutalmente a bastonate, picchiati a morte e bruciati per passare direttamente sui banchi del mercato o nelle padelle pronte per la “degustazione”. E ad assistere a questo macabro spettacolo spesso ci sono anche bambini, che abituati all’usanza locale sembrano non mostrare alcun ribrezzo per quello che vedono.

I numeri riportati dalle associazioni internazionali che si occupano di difesa degli animali e di contrasto al mercato alimentare della carne di cane parlano di oltre 10mila cani e almeno 400 gatti uccisi ogni settimana nel mercato di Tomhon. Ed è da qui che è partita la nuova missione di Davide Acito, fondatore di “Action Project Animal”, che abbiamo conosciuto proprio a Yulin, in Cina.

“Cercheremo di incontrare autorità politiche locali, per portare ulteriori pressioni e fare il possibile per cambiare il destino delle future vittime del Dog Meat Trade – spiega Acito -. Dopo aver ispezionato la zona, nei giorni seguenti valuteremo l'intervento: qualcosa faremo. Siamo la loro unica possibilità. È una sfida difficile, ma non molliamo”.

Una sfida che ha già visto Acito recuperare e salvare dal macello tanti cani e gatti in Cina, a Yulin. 

E noi de Le iene siamo stati i primi a mostrarvi proprio quell’orrore, le immagini terribili ed esclusive che documentano il festival di Yulin, la punta dell'iceberg del mercato della carne di cane in Cina.

Migliaia di cani e gatti che vengono macellati ogni anno in onore di quella che nel sud della Cina viene considerata una tradizione. Una questione culturale, certo, come da noi è considerato normale mangiare il maiale o il coniglio. Ma di una crudeltà inaudita: cani e gatti vengono presi con un punzone di ferro per il collo, bastonati per essere storditi, e poi sgozzati sulla strada. Senza alcun rispetto delle condizioni igieniche. Vedi qui sotto la fotogallery di ciò che accade a Yulin, nel silenzio internazionale.

Il mercato cinese della carne di cane: le foto

 
1 di 12

 

Un orrore che è sempre più diffuso in tutti i paesi asiatici, come vi abbiamo mostrato anche attraverso questo filmato che ci avete mandato dal Vietnam

Ora è la volta di accendere i riflettori sull’ Indonesia e sul mercato di Tomhon, nella speranza che questo triste e lunghissimo elenco di “mercati della morte” possa presto terminare. Qui trovate il link alla pagina web dell'associazione APA, per donare fondi destinati alle missioni di salvataggio e recupero in tutto il mondo. 

Guarda qui sotto il servizio integrale realizzato al Festival di Yulin

Attenzione!
La visione di questo video è vietata ai minori. Accedi per verificare i tuoi dati.Ci dispiace, la tua età non ti permette di accedere alla visione di questo contenuto.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.