>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Cellino: “Su Balotelli ho detto una cazzata, spero resti al Brescia” | VIDEO

Il presidente del Brescia, Massimo Cellino, ha detto pochi giorni fa: “Balotelli è nero ma sta provando a schiarirsi”. Il nostro Nicolò De Devitiis è andato a incontrarlo per chiarire la questione: “Volevo sdrammatizzare, l’ho fatto troppo. Spero che Mario resti”

“È nero ma sta provando a schiarirsi…”. La frase shock di Massimo Cellino su Mario Balotelli ha fatto il giro di tutta Italia. Il presidente del Brescia però non è purtroppo l’unico nel mondo del calcio ad aver usato simili espressioni. Tra i più noti ricordiamo l’ex presidente della Federazione Tavecchio e il suo “Optì Pobà” e Claudio Lotito con “quelli con la pelle normale”.

Cellino però sostiene di esser stato frainteso, di voler dire tutt’altro. Il nostro Nicolò De Devitiis è andato allora a parlare con lui. “Volevo sdrammatizzare, l’ho fatto troppo e ho detto una cazzata. Intendevo dire: se non vi va bene cosa deve fare, si deve schiarire per essere accettato?”. Ha provato a spiegare così la sua uscita infelice Massimo Cellino. Il presidente del Brescia, parlando delle difficoltà del suo calciatore Mario Balotelli, aveva detto appunto: “È nero, sta provando a schiarirsi ma…”, provocando lo sdegno di tutto il mondo dello sport.

“A Mario ho detto: se soffri, puoi anche piangere. Non devi avere vergogna, almeno fai vedere che soffri e si rendono conto quanto sono crudeli”. Sulle ipotesi di una possibile partenza di Balotelli verso il Galatasaray, su cui il campione italiano non ha voluto lasciare commenti alla Iena, Cellino ci ha detto: “Spero che resti, perché altrimenti la scommessa l’abbiamo persa entrambi”. In ogni caso, noi mandiamo un grande abbraccio a Mario!

L'ultima puntata

Appuntamenti in TV

martedì e domenica ore 21.15, Italia 1

I SERVIZI DELL'ULTIMA PUNTATA

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.