>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Cuccioli di cane, arrestato il trafficante di morte beccato da Le Iene | VIDEO

Veronica Ruggeri l’aveva pizzicato a vendere un sito internet cani di contrabbando, che morivano di stenti subito dopo l'acquisto. Con lui sono finite in manette altre sei persone tra Rimini e Napoli

Importavano cani toys dalla Slovacchia all’Italia e poi li vendevano su siti di acquisti online. È stata sgominata oggi una banda, con basi tra Rimini e Napoli, che trafficava illegalmente migliaia di cuccioli dalla Slovacchia con guadagni per oltre un milione di euro. Sette gli arrestati, tra loro c’è una vecchia conoscenza de Le Iene, un venditore abusivo pizzicato nel servizio dell’8 marzo 2017 dalla nostra Veronica Ruggeri.

L’operazione Luxury Dog, di cui sopra potete vedere alcune immagini, conta altri otto indagati a piede libero, tra cui il proprietario di un canile abusivo a Villaricca (Napoli). I cuccioli viaggiavano in trasportini dalla Slovacchia all’Italia senza acqua né cibo e per questo si profila anche il reato di maltrattamento di animali.

I cani toys possono costare anche duemila euro. Le indagini sono partite dalle denunce di una quarantina di padroni di cuccioli che se li sono visti morire pochi giorni dopo l’acquisto. Lo stesso che è capitato a chi ha contatto Le Iene dopo aver acquistato cuccioli dallo stesso venditore.

I cuccioli sono stati consegnati con al massimo un mese e mezzo di vita e con libretti per le vaccinazioni falsi. Appena a casa gli animali stavano male. Chi ha avuto il cimurro, chi problemi al cuore. Il destino sembrava sempre lo stesso: la morte a pochi giorni di vita.

Anche noi contattiamo il trafficante. “Vi diamo il cucciolo già con il chip, vaccinato e sverminato con il libretto sanitario e il pedigree”, ci dice al telefono. “Sono cani italiani, allevati da noi”. Concordiamo così l’acquisto di un barboncino. Ci dà appuntamento in un negozio di abbigliamento. Come da copione i cani sono nascosti in un trasportino. Ci dice che hanno 90 giorni “perché prima noi non li diamo”.

Veronica Ruggeri si presenta nei panni da Iena. “Importo cani dalla Slovacchia e li vendo”, reagisce il “venditore”, che chiude in fretta e furia il negozio abbandonando dentro i cuccioli. “Guadagniamo il giusto dalla vendita dei cani. Non ho un allevamento né una licenza per la vendita dei cani”.  

Intervengono anche i carabinieri che perquisiscono il negozio trovando decine di documenti di cani importati illegalmente. Una veterinaria visita quelli abbandonati sotto al bancone: “I cuccioli possono essere introdotti in Italia solo se hanno più di 3 mesi e 21 giorni. Devono essere autonomi a livello immunitario e vaccinati contro la rabbia. Quelli invece non avevano neanche 50 giorni di vita. E non hanno neppure l’antirabbica. Possono essere dannosi per altri cani e per le persone”.

Guarda qui sotto il servizio completo di Veronica Ruggeri sul contrabbando dei cani toys.

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.