>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Fortnite, Fifa e gli altri: quando gli e - sports diventano lavoro | VIDEO

Un miliardo di dollari: è questo il valore degli e-sports, cioè il mondo di chi per professione gioca ai videogame. Nicolò De Devitiis è andato a una fiera per scoprire questa realtà che sembra il futuro dell’intrattenimento. Basta pensare a uno stadio con 100mila persone che hanno pagato 80 euro ognuna per vedere una sfida ai videogiochi e 16 milioni di spettatori che assistono in streaming

Gli e-sports sono il futuro dell’intrattenimento? A giudicare da quello che ha visto il nostro Nicolò De Devitiis, sembra proprio di sì.

Gli e-sports sono i videogame usati in modo professionale. Nel mondo ormai spopola questa realtà popolata di giocatori che trasmettono le loro partite online e si sfidano in veri e propri tornei.

A trasmettere le loro gesta sono Youtube, Microsoft e Amazon: veri colossi che hanno capito di poter investire in questo campo. Ma il mercato è in continua espansione e anche le squadre di calcio professionistiche stanno entrando in questo mondo.

È come guardare una partita di calcio per sostenere il proprio beniamino”, racconta uno degli appassionati alla Iena. Nel mondo del pallone, ormai esistono delle squadre organizzate: “C’è il preparatore atletico, il mental coach e il coach”. “Sotto ci sono i ragazzi, alcuni devono ancora imparare come se fossero in una accademia di calcio”, raccontano i presidenti delle società di videogiocatori online. Alcuni dei giocatori, i più bravi, sono stipendiati.

Un fuoriclasse degli e-sports può arrivare a guadagnare anche quindici o venti milioni all’anno”, racconta uno dei dirigenti di queste società. Negli Stati Uniti ci sono addirittura ragazzi che abbandonano la scuola per seguire la carriera del gamer professionista.

Nicolò De Devitiis è andato alla fiera dove si è tenuto il torneo mondiale di Asfalt, un gioco di macchine per smartphone: le gare sono state trasmesse live in tutto il mondo, con tanto di presentatori e commentatori. Il premio? 185mila euro. “Ma i professionisti arrivano anche a 25 milioni”, racconta uno degli organizzatori.

Tra i giochi che vanno di più ovviamente c’è Fortnite, il game che spopola tra i più giovani. “Mi emoziona più Cicciogamer (un famoso youtuber, ndr) che Messi o Cristiano Ronaldo”, racconta un bambino. Sembra proprio, insomma, che il mondo stia davvero cambiando!

L'ultima puntata

Appuntamenti in TV

Martedì e Giovedì ore 21.20 Italia 1

I SERVIZI DELL'ULTIMA PUNTATA

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.