>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Mandelli e Shade si fanno di Purple Drank? Era uno scherzo de Le Iene | VIDEO

Francesco Mandelli è stato la vittima prescelta del nostro esperimento sui social su un tema molto discusso: personaggi pubblici e inclinazione all'uso di droga. E ci siete cascati tutti! Questa sera a Le Iene non perdetevi lo scherzo a Mandelli che svela il dietro le quinte della polemica di questi giorni

Francesco Mandelli e Shade si fanno di Purple Drank? Ma no! Era tutto uno scherzo de Le Iene! Con Sebastian Gazzarrini abbiamo fatto un esperimento su social e incitazione alla droga da parte di personaggi pubblici. Un tema molto discusso, che ha visto coinvolti anche Achille Lauro, con la sua canzone Rolls Royce e il trapper Sfera Ebbasta, indagato per incitazione all’uso di droga.

Nel nostro mirino è finito l’attore Francesco Mandelli, ritratto in un selfie che abbiamo scattato ad arte grazie alla complicità del cantante Shade. Nel selfie, che ha fatto il giro dei social, si vedono i due con una bottiglia di sciroppo per la tosse, una gassosa e del liquido viola nel bicchiere, proprio come si presenta la droga Purple Drank (ottenuta mescolando in eccesso sostanze lecite) Perfino i giornali hanno ripreso la notizia, chiedendosi se i due si stessero facendo. Ma in quel selfie di Purple Drank non c’era traccia, semmai c’era il nostro zampino!

anticipazione

Carolina Orlandi, figlia di David Rossi, annuncia che la sua famiglia chiederà la riapertura delle indagini sulla morte dell’ex capo dell’area comunicazione della Banca Monte dei Paschi di Siena: “la Procura di Siena sarà davvero con noi questa volta?”. Giovedì 21 marzo alle 21.10 su Italia1 non perdetevi lo speciale de Le Iene: “Caso David Rossi: suicidio o omicidio?”

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.