>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Giulia De Lellis, l'esordio da scrittrice di chi non ha mai letto un libro  

Giulia De Lellis, dopo aver dichiarato di non aver mai letto un libro in vita sua, ne ha scritto uno: da esperta di tendenze a scrittrice. La sua prima opera, “Le corna stanno bene su tutto”, ha fatto registrare a poche ore dall’annuncio sul web il boom di vendite

Tanti, tantissimi, sono corsi su Amazon a prenotare il libro di Giulia De Lellis, che uscirà solamente il prossimo 17 settembre, ma che grazie alle numerose prenotazioni ha già scalato la classifica dei libri più venduti in Italia. 

Ci vuole talento, tanto talento per riuscire a fare qualcosa senza averci mai provato prima. Come scrivere un libro senza averne mai aperto uno. Eppure Giulia De Lellis è arrivata a tanto, portando l’opinione pubblica a dividersi in due: da una parte c’è chi non vede l’ora di leggere la storia e i segreti che l’influencer racconta nel suo romanzo. I suoi seguaci, che superano i 4 milioni, sono potenziali acquirenti del libro. E diversi di loro probabilmente non sono frequentatori assidui delle librerie.

Dall’altra parte c’è chi invece trova assurdo che la De Lellis, piena di strafalcioni culturali nel suo bagaglio, stia per debuttare come scrittrice. Colei che aveva dichiarato che Il cinque maggio, capolavoro di Manzoni, fosse la grande opera della cantante Mina, oggi scende in campo con un libro tutto suo. 

“È la tragedia dell’effetto annuncio: un grande rincoglionimento di massa causato dal mondo dei media”, commenta al telefono il filosofo Stefano Bonaga. “I social network sono come l’eroina e rimpiangendo le virtù passate l’unica cosa che mi viene da dire è: o tempora o mores!". E cioè "che tempi, che costumi", sospira il filosofo.

Ma a Giulia De Lellis le critiche non interessano. E a dimostrarcelo era stata proprio lei che, insieme alla Iena Mary Sarnataro, nel video che vedete qui sotto, aveva incontrato faccia a faccia un suo hater sul web, uno dei tanti leoni da tastiera che l’aveva ripetutamente insultata sui social. “Sono ignorante ma non sono stupida”, aveva dichiarato Giulia. “Purtroppo ho il problema della lettura. Un po’ mi annoia. Ho detto che non ho mai letto un libro quando, in realtà, ne ho letti due”. 

Si tratta de Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry, letto insieme a una maestra ai tempi delle elementari, e The Little Pink Book di Sonia Grispo, una lettura che ha stuzzicato la De Lellis «forse perché era piccola e perché era rosa». 

E oggi, con il suo nuovo romanzo, grazie all’aiuto di esperti del settore, la De Lellis ha messo nero su bianco buona parte della sua vita e ha raccontato parecchi dettagli sulla fine della storia d’amore con Andrea Damante, conosciuto a Uomini e Donne. "Racconterò una storia passata che per me è molto toccante. Spero possa essere d'aiuto a chi sta vivendo quello che ho vissuto io. Ho deciso di farlo dopo aver parlato con una persona alla quale voglio bene, che mi ha detto che è arrivato il momento di piangere un morto che non mi sono mai pianta”.

Non resta quindi che aspettare il 17 settembre per vedere quanto ancora le vendite possano crescere una volta che il libro sarà sugli scaffali. Di sicuro però sappiamo che il filosofo Bonaga non acquisterà mai il libro. “La sola domanda mi offende. E' impossibile che io sia una vittima colerica di questo disastro, di questa palude dell’esistenza”. 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.