>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Giulia Sarti autosospesa da M5S dopo la telefonata con Casalino e Filippo Roma

Filippo Roma era andato a chiedere a Rocco Casalino se avesse spinto lui Giulia Sarti a denunciare il suo ex fidanzato Bogdan per uscirne "pulita" dall'affaire Rimborsopoli

Giulia Sarti si è autosospesa dal Movimento Cinque stelle. E qualche minuto prima di questa decisione era al telefono con Rocco Casalino, che la informava che davanti a lui c'era Filippo Roma de Le Iene con in mano i messaggi che potrebbero scagionare il suo ex fidanzato Bogdan Andrea Tribusche dall'affaire Rimborsopoli.

Ma andiamo con ordine. Alle 17.40 Giulia Sarti annuncia tramite le agenzie che si autosospende dai Cinque stelle per "tutela del movimento" e dalla carica di presidente della Commissione giustizia della Camera. E spiega che ha preso questa decisione "a seguito delle notizie riportate sulla stampa in merito alla richiesta di archiviazione per la querela da me sporta nei confronti di Andrea Tibusche Bogdan". Già. Giulia Sarti aveva denunciato il suo ex convivente e assistente Bogdan un anno fa, a seguito dell'inchiesta de Le Iene sulla Rimborsopoli grillina. La deputata, infatti, era accusata di non aver provveduto a effettuare diversi bonifici di una parte del suo stipendio da parlamentare nel fondo dei Cinque stelle per le piccole e medie imprese.

Il metodo era quello usato da altri parlamentari: eseguire il bonifico e poi revocarlo, così da pubblicare la ricevuta sul sito www.tirendiconto.it. Alla fine la Sarti aveva dovuto restituire ai Cinque stelle 23.500 euro, ed era stata perdonata. Ma, colpo di scena, decise di denunciare Bogdan, accusato di aver sottratto lui i soldi dal fondo dei Cinque stelle a insaputa della parlamentare. La procura di Rimini ha chiesto l'archiviazione da tutte le accuse, perché non c'era niente di quello che lui faceva che lei non sapesse o potesse verificare in ogni momento. E come ulteriore prova la procura porta un messaggio che Giulia Sarti inviò ad Andrea Tibusche Bogdan con scritto: "Tesò, mi hanno chiesto di denunciarti per salvarmi la faccia". Nella chat di Telegram lei gli spiega che è affranta dall'inchiesta de Le Iene ribattezzata Rimborsopoli. Lui le chiede se a dirle di denunciarlo fossero state Le Iene. E, come riportato oggi dal Corriere di Romagna, lei risponde: "No, no, me lo ha chiesto Ilaria con Rocco per salvarmi la faccia".

Arriviamo così a qualche ora fa, quando Filippo Roma incontra Rocco Casalino fuori dal Parlamento proprio per chiedergli se a consigliare a Giulia Sarti di fare la furbetta fosse stato lui. La Iena incalza e chiede di poter vedere i messaggi del portavoce del presidente Conte con la deputata grillina, ma la chat mostrata da Casalino è stata cancellata. Allora Casalino chiama Giulia Sarti, che informata che c'è lì Filippo Roma scoppia a piangere. E poco dopo esce l'agenzia con le dimissioni. Accompagnata da una precisazione: "Né Ilaria Loquenzi né Rocco Casalino mi hanno spinto a denunciare nessuno, ma si sono limitati a starmi vicino nell'affrontare una situazione personale e delicata".

Avremmo voluto farle ulteriori domande, e le avevamo dato appuntamento proprio fuori dalla Camera dei deputati terminati i lavori. Ma a quel punto è scomparsa e non è stata più reperibile

Prossimamente in onda a Le Iene vedrete il servizio con questa storia.

Guarda qui sotto tutti i servizi di Filippo Roma sull'inchiesta "Rimborsopoli". 

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.