>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Groenlandia: una slitta sull'acqua simbolo dei ghiacci che si sciolgono

Questa foto del climatologo danese Steffen Olsen sta facendo il giro del mondo. I cani che camminano sull’acqua sono frutto di un effetto ottico. Ma riassumono alla perfezione gli effetti drammatici fin troppo reali del riscaldamento globale: solo per fare un esempio, in un solo giorno, mercoledì scorso, quello della foto, in Groenlandia si sono sciolti 2 miliardi di tonnellate di ghiaccio, uno dei valori più elevati mai registrati

Un’immagine vale più di mille parole ma questa foto, all’opposto, ci lascia senza parole. Raffigura cani da slitta che camminano, con l'acqua fino alla caviglia, in cima a uno strato di ghiaccio sciolto nel nord-ovest della Groenlandia che, essendo privo di fratture, porta l’acqua ad accumularsi in superficie.

La foto, scattata nel fiordo di Inglefield Bredning dal climatologo danese Steffen M. Olsen è scattata sopra una lastra di ghiaccio di 1,2 metri di spessore. È una foto divenuta già virale in tutto il mondo, un avvertimento sulla velocità con cui il ghiaccio artico si sta sciogliendo per il clima che sta cambiando.

La Groenlandia, sede della seconda calotta di ghiaccio più grande della Terra, ha perso ghiaccio a un ritmo accelerato negli ultimi decenni. A causa dei cambiamenti climatici negli ultimi anni lo scioglimento è diventato sempre più consistente e sempre più rapido. Lo documenta una ricerca universitaria americana in collaborazione con la Nasa.                                                                        

La ricerca ha messo insieme tutti i dati disponibili degli ultimi 46 anni ed è arrivata a stimare che i ghiacciai della Groenlandia abbiano perso fino a 286 miliardi di tonnellate tra il 2010 e il 2018. Si tratta di una quantità enorme e rappresenta una delle perdite maggiori mai registrate nell'Artico in un lasso di tempo così ristretto.

La causa? il riscaldamento globale e la sua recente accelerazione che hanno fatto innalzare le temperature della Groenlandia dai 2 ai 4 gradi Celsius. Lo scorso mercoledì, 12 giugno, il guiorno in cui è stata scattata la foto, per esempio, oltre il 40% della Groenlandia si è sciolto in quel solo giorno, con una perdita di ghiaccio totale stimata in più di 2 miliardi di tonnellate, oltre 470.000 chilometri quadrati in più rispetto alla stessa data nel 2018 (ovvero in un analogo periodo di scioglimento, ma a livelli ben diversi).  

Dei pericoli del riscaldamento globale e di cosa si può fare per combatterlo vi abbiamo parlato quest’anno con il servizio di Nadia Toffa che trovate qui sotto.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.