>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Addio al nostro Leonardo Cenci, maratoneta con il cancro

Leonardo Cenci è morto di cancro a soli 46 anni. È stato il primo italiano malato di tumore a partecipare alla maratona di New York. Mauro Casciari lo aveva incontrato per trascorrere con lui una giornata raccontando la forza con cui affrontava la vita

Leonardo non ce l’ha fatta. La sua maratona è arrivata, purtroppo, al traguardo finale. Si è spento a seguito di un cancro l’atleta Leonardo Cenci, che vi avevano fatto conoscere con Mauro Casciari nel commovente servizio che potete vedere cliccando qui. A Leonardo quell'anno, nel 2015, avevano dato un’aspettativa di vita di solo 4 mesi.

Leonardo, morto mercoledì all’età di 46 anni, aveva la grinta di uno sportivo, qual era in realtà. Il giovane era stato infatti il primo atleta italiano malato di tumore a partecipare alla maratona di New York.

“Il nostro Leo è volato in cielo, tra gli angeli. La sua missione sulla terra è terminata. Di questi anni che gli sono stati 'regalati' dalla malattia non ha sprecato neanche un giorno. Con i sogni ai piedi e l’invincibilità nel suo cuore è riuscito a realizzare tanti dei suoi desideri e il resto saranno portati a compimento perché il patrimonio umano e materiale che lui ha creato non andrà disperso. Corri Leo in cielo, corri felice e veglia su chi, come noi, ti ha voluto sempre bene. Corri e ricordaci che dobbiamo sempre credere nei nostri sogni e nella forza dell'amore andando sempre #AvantiTutta. R.I.P. Guerriero”.

Questo è il post pubblicato sulla pagina Fb della Onlus Avanti Tutta, che aveva costituito nel 2013 con l’obiettivo di “dare dignità ai malati di cancro, di promuovere la pratica sportiva nei protocolli di terapia contro il cancro, uno stile di vita corretto e sano e di favorire una campagna di solidarietà per acquistare materiale per il reparto di oncologia dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia”.

Avevamo conosciuto Leonardo insieme a Mauro Casciari, che ci aveva fatto un ritratto di questo “leone”, un uomo con un cuore davvero grande. Mauro Casciari ci aveva raccontato delle sue giornate tra famiglia, passeggiate all’aria aperta, palestra e le immancabili medicine. Un uomo fortissimo, che appena saputo della malattia aveva chiesto alla sua compagna di lasciarlo, per non farle vivere tutto quel dolore.

Leonardo, questo guerriero che ha lottato fino agli ultimissimi giorni, era stato insignito dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella con l’Onoreficenza al merito della Repubblica italiana.

I funerali di Leonardo si terranno giovedì 31 gennaio alle 15, nel Duomo di Perugia.  

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.