>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Marco Mengoni, tour da incubo con stalker (e scherzo de Le Iene)! | VIDEO

La presentazione del videoclip dell’ultimo singolo di Marco Mengoni, “Muhammad Ali”, doveva essere una bella occasione per il cantante. Ma con il nostro zampino (e due prof stalker) si è trasformata nell’inizio di un incubo

Il 4 aprile scorso Marco Mengoni ha presentato il videoclip del suo ultimo singolo all’Università Bicocca di Milano. Doveva essere una bella giornata per il cantante. Ma con il nostro zampino si è trasformata in un (lungo) incubo.

Appena Mengoni arriva nella sala piena di studenti emozionati le luci si spengono e inizia la proiezione del video della canzone “Muhammad Ali”. Peccato che lo abbiamo manomesso! Tra interruzioni e voci di sottofondo, la proiezione è un flop. Non resta che sperare nell’intervento dei due prof che analizzano il testo di Mengoni in maniera fin troppo approfondita. Tra analisi grammaticale di ogni strofa e cenni biografici alla leggenda del pugilato protagonista del brano, la cosa va per le lunghe e Mengoni sembra perplesso, per non dire annoiato.

Ma il nostro cantante non può andare via, uno dei prof ha ancora un desiderio: cantare una canzone, del resto fare il cantante è sempre stato il suo sogno. Tra un accordo di chitarra e l’altro Mengoni, dopo un’ora e quaranta, riesce a prendere parola. Ma il suo momento dura ben poco: tra i due prof con il sogno della musica scoppia una rissa e se le danno di santa ragione!

Marco viene portato, allibito, in sala professori. Qui, poco dopo, uno dei due prof si presenta di nuovo per scusarsi… e per dare a Marco una chiavetta con le sue canzoni! Non c’è che dire, il messaggio della canzone di Mengoni (“non mollare mai”), l’hanno preso proprio alla lettera. Infatti, il giorno dopo lo stesso prof si presenta nello studio di registrazione dove si trova il cantante, che deve ammettere di non aver ancora ascoltato il contenuto della pennetta.

Passano due giorni e Mengoni va a Berlino, prima tappa del suo tour europeo. Ma in aeroporto chi c’è ad aspettarlo? L’altro prof naturalmente! Una coincidenza? No, visto che la sera stessa se lo ritrova pure nella hall dell’albergo.

Prossima tappa: la Svizzera. Neanche qui il cantante riesce a trovare pace. Chi c’è ad aspettarlo in camera? Ma il nostro prof, che gli canta la sua canzone di punta! All’arrivo del secondo professore stalker si scatena il duetto: “È tutto uno scherzo de Le Iene!”. 

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.