>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Mario Biondo marito della diva spagnola: omicidio o suicidio? | VIDEO

Attenzione!
La visione di questo video è vietata ai minori. Accedi per verificare i tuoi dati.Ci dispiace, la tua età non ti permette di accedere alla visione di questo contenuto.

Il cameraman Mario Biondo era sposato con una diva della tv spagnola. Questa favola è finita in tragedia. Lui viene trovato impiccato e il caso archiviato subito come suicidio. Cristiano Pasca ci mostra perché forse le cose sono andate diversamente

Mario Biondo, cameraman siciliano, è il marito di uno dei volti più noti della tv spagnola, la bellissima Raquel Sanchez Silva. La sua favola è diventata una tragedia avvolta dal mistero quando un giorno viene trovato impiccato alla libreria della loro casa di Madrid.

La giustizia spagnola archivia subito il caso come suicidio ma ci sono troppe cose che non tornano.

Il caso viene riaperto qui in Italia e la nostra giustizia deve fare i conti con molti elementi incompatibili con il suicidio. Tra questi un’emorragia cerebrale, la posizione del corpo, i segni sul collo, la posizione del cappio e la libreria troppo debole per sostenere il peso di Mario e troppo in ordine per pensare che si presenti così dopo le convulsioni del corpo dovute all’asfissia.

Sembrerebbe che il corpo di Mario sia stato messo lì dopo la morte.

Cristiano Pasca ripercorre tutta la vicenda giudiziaria e incontra i protagonisti per cercare di ridare alla famiglia la speranza di conoscere finalmente la verità.

Guarda qui sotto tutti i servizi dedicati alla morte di Mario Biondo.

Una nostra fonte interna alla Corte costituzionale ci ha riferito che il presidente della Repubblica avrebbe telefonato al presidente della Corte Costituzionale, chiamata a pronunciarsi il 24 settembre sul suicidio assistito. Abbiamo cercato fin dalla mattina di avere la versione del Quirinale, che ha smentito solo nel tardo pomeriggio. E solo una volta uscito l’articolo. Mentre la nostra fonte conferma tutto  

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.