>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Marracash, il king del rap: “Mi chiamo Fabio e facevo l'elettricista” | VIDEO

Ha 40 anni ed è il re del rap italiano. Perché si chiama “Marracash”? “Mi chiamavano marocchino”. Noi gli abbiamo chiesto davvero di tutto e lui non ha saltato una risposta!

Abbiamo chiesto davvero di tutto a Marracash, il King del rap. A partire dal suo nome: “Mi chiamavano marocchino per riconoscermi dagli altri Fabio e per i miei lineamenti del sud”. Il suo vero nome infatti è Bartolo Fabio Rizzo, sarà per questo che l’ha cambiato?

Ha mai fatto qualche bravata? “Quando ero piccolo avevo la mentalità di rubare qualsiasi cosa, dai motorini ai giubbotti”. Risse? “Una, alle medie: avevo tutti i miei amici intorno che mi facevano il tifo”. Ma gli è capitato anche di prenderle: “Un bello sberlone... e sono dovuto pure stare zitto!”. Ma è vero che è bipolare? “Sì, l'ho capito perché ho dei lunghi momenti di depressione alternati con momenti in cui sono troppo attivo e non riesco a dormire. Ma è una cosa che gestisco”. Adesso tutto bene? “Sì”.

Perché fra rapper si litiga tanto? “Perché si tende a dire esplicitamente cosa si pensa”. Come è messo lui a litigate? “Ho litigato con Fedez”, ci racconta. E quando gli chiediamo chi è un collega che gli sta sulla balle, pensa sempre a lui! “Secondo me dovrebbe farsi due domande. E comunque con me ha iniziato lui”. A proposito di litigate, mai ricevuto uno schiaffo da una donna? “Sì”. E dato? “Sì, una volta ho tirato uno schiaffo a una donna, ma in un contesto di parità se tu mi dai uno schiaffo…”. Prima di avere successo come rapper cosa faceva? “Ho fatto l’elettricista e il muratore”. Ora che ha successo, qual è la cosa più costosa che ha comprato? “Un montone da 6mila euro”. Mica male! 

Il 13 agosto di un anno fa ci lasciava la nostra Nadia. A un anno di distanza i suoi compagni di viaggio la raccontano, la ricordano, e la festeggiano

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.