>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Michelle Hunziker e J-Ax: il nuovo talent e l'intervista doppia de Le Iene | VIDEO

Dal 16 maggio presentano “All together now”, Michelle Hunziker e J-Ax li vediamo assieme nella nostra intervista doppia in cui hanno risposto a tutte le nostre domande

Michelle Hunziker e J-Ax li vedremo insieme per “All together now”, il nuovo talent show in onda su Canale5 da giovedì 16 maggio. Con loro abbiamo fatto quattro chiacchiere nell’intervista doppia de Le Iene che vi proponiamo qui sopra.

Li abbiamo incontrati proprio per capire che cosa sarà questo nuovo programma: “Come dicono gli inglesi sarà un musical game show, un gioco a premi musicale. Il primo che vedremo in Italia con queste caratteristiche, una figata”, ci assicurano. Michelle e J-Ax si sono conosciuti proprio per questa prima trasmissione. Ci raccontano delle loro origini e delle loro prime esperienze di lavoro. “Io facevo il pony express”, dice J-Ax. Michelle invece portava le casse dell’acqua nei supermercati e faceva l’hostess al motorshow.

Con loro parliamo allora dei rider che nei giorni scorsi sono stati al centro delle polemiche. “E lasciamo sempre la mancia”, ci assicurano entrambi. Invece alcuni loro colleghi vip non lo farebbero e ne è nata una vera e propria blacklist (come ci hanno raccontato Corti e Onnis: clicca qui per il servizio).

Lei è da 23 anni che lavora nel mondo dello spettacolo e così facciamo quattro chiacchiere su che cosa sia utile veramente per avere successo: “Non sono mai caduta nella trappola delle proposte indecenti anche se ne ho ricevute tantissime. Con il ricatto sessuale non si fa strada perché chi lo esercita non ha il potere di portare qualcuno in alto”. Ci parla di quando ha subìto stalking.

Il matrimonio rende il sesso noioso? “Ma sei matto?! Dipende come lo vivi”, risponde Michelle. “Anzi! nel mio caso no”, conferma J-Ax. Con gli hater come si comportano? “Non rispondo neanche più ai loro messaggi”, dice Michelle. “Io certe volte sì, ne colpisco uno per educarne cento”, aggiunge J-Ax. E l’omofobia come la spiegano ai loro figli? “Dico che un omofobo il più delle volte è un omosessuale represso”, dice lui. E se dovessero trovarli con le droghe? “Come ho fatto con Aurora spiegherei i rischi che comportano”, risponde Michelle. “Quando pizza e birra costano più di una pasticca è qui che nasce un problema”, sostiene J-Ax.

La pista dei festini gay, l'omertà del paese di Goro, le testimonianze inedite, il cerchio che si stringe sul nome dell'assassino e la svolta della Procura con uno o più indagati per l'omicidio di un ragazzo di 18 anni con problemi mentali. Ecco tutta l'inchiesta di Antonino Monteleone e Riccardo Spagnoli, a un passo dalla verità dopo 31 anni

L'ultima puntata

I SERVIZI DELL'ULTIMA PUNTATA

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.