>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

È morto Thomas, clochard che viveva in una roulotte con sette cani | VIDEO

Avevamo conosciuto la storia di Thomas, il senzatetto tedesco che viveva a Messina in una roulotte tra bombole di gas e sporcizia. Eravamo riusciti a ricomporre una lite con i suoi vicini, che si lamentavano del latrato dei suoi amatissimi sette cani. Thomas è morto questo pomeriggio nel centro della città

Aveva lasciato la Germania per scappare dal servizio militare ed era finito per strada a Messina. Lo avevamo conosciuto nel servizio che vi riproponiamo qui sopra.

Thomas, il senzatetto che viveva in una roulotte coi suoi amati sette cani, è morto questo pomeriggio nel centro di Messina, probabilmente stroncato da un infarto.

Thomas, già cardiopatico, accumulatore seriale e grande appassionato di animali. Aveva avuto alcuni screzi con i vicini, che si lamentavano del latrato dei suoi cani. Eravamo andati a trovarlo proprio nella sua roulotte, tra sterpaglie e rifiuti di ogni tipo. Con lui i suoi sette cani che aveva raccolto nel suo lungo viaggio dalla Germania alla Sicilia.

Alla fine lo avevamo convinto a sottoporsi agli esami clinici, approfittando della sua assenza per ripulirgli la roulotte. E infatti per lui era arrivata una bella notizia: un caravan nuovo di zecca, la sua nuova casa. “Io sono il re del mondo”, ci aveva detto sorridendo a quella notizia.

Noi lo ricordiamo con quel sorriso

 

 

Per il quinto giorno consecutivo gli Stati Uniti registrano un record nell’aumento di casi di coronavirus. Ma più che di una seconda ondata si tratta dei frutti di una gestione sbagliata della pandemia, segnata da riaperture troppo affrettate e sottovalutazione della gravità della crisi. Un pericolo che per fortuna l’Italia ha finora evitato con un lockdown che non è stato troppo lungo, ma esattamente quanto necessario

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.