>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Panzironi: lo Stato prima lo multa, poi lo fa parlare a un convegno | VIDEO

Il Palasport dell'Eur, di proprietà del Ministero dell'economia, ospita questa domenica la convention nazionale di Adriano Panzironi, il giornalista che col suo metodo "Life 120" promette di guarire il diabete, l'alzheimer e il cancro. Ma Panzironi, che vi abbiamo fatto conoscere per primi con i servizi di Andrea Agresti, era già stato multato da enti statali quali Agcom e Antitrust per quasi 800mila euro. Ma lo Stato da che parte sta?

Multato dallo Stato ma ospitato dallo Stato. È il paradosso, tutto italiano, nella vicenda di Adriano Panzironi, il giornalista (ora sospeso ora dall’Ordine) dei programmi tv Life 120 Channel, di cui vi abbiamo parlato tante volte con i servizi di Andrea Agresti, di cui sopra potete vedere qui sopra l’ultimo servizio. Questa domenica a Roma, al Palasport dell’Eur, Panzironi racconterà davanti a oltre 4mila persone della sua dieta che promette di far vivere fino a 120 anni e di sconfiggere importanti malattie come Alzheimer, diabete e cancro.

L’assurdità sta nel fatto che Panzironi, appena multato dagli enti statali Antitrust e Agcom per quasi 800mila euro complessivi, parlerà alla sua platea di fedelissimi dal palcoscenico di una location di proprietà al 90% del Ministero dell’Economia e delle Finanze. L’altro dieci percento di quote del Palaeur, sempre pubblico, appartiene a Roma Capitale, cioè al Comune guidato da Virginia Raggi.

“Una giornata storica che cambierà la medicina… per sempre”. Questo lo slogan della convention di Adriano Panzironi, che appena qualche giorno fa era stato anche sospeso per otto mesi dall’Ordine dei Giornalisti del Lazio.

L’Ordine si era mosso imponendo che durante tutte le trasmissioni del suo canale life 120 e dei circuiti che trasmettono la sua rubrica “Il cerca salute”, si evidenziasse che Panzironi non è più un giornalista.

La sanzione dell’Ordine dei Giornalisti arriva dopo che già molte istituzioni si erano mosse per contrastare le attività dell’uomo, che pubblicizzava attraverso una fittissima rete di emittenti tv locali il suo programma alimentare basato su una particolare dieta e su integratori. 

L’ultima misura contro di lui era arrivata dalla ministra della Salute Giulia Grillo, che aveva imposto alle sue trasmissioni “Il Cerca Salute” l’obbligo di sottotitoli che spiegassero che Panzironi non può prescrivere diete e che la “Life 120” non ha alcuna valenza scientifica.

Una nuova “tegola” arrivata dopo le pesantissime multe, di cui vi abbiamo detto, inflitte dall’Antitrust (mezzo milione di euro) e dall’Agcom per oltre 264mila euro.

“Life 120 Channel ha trasmesso informazioni pubblicitarie potenzialmente lesive della salute degli utenti”, aveva spiegato il provvedimento dell’Autorità, “tali da diminuire il senso di vigilanza e di responsabilità verso i pericoli connessi al corretto uso dei farmaci, in particolare sotto il profilo della mancata assunzione degli stessi, o del tipo di alimentazione da seguire e quindi tali da risultare pregiudizievoli per la salute dei consumatori/utenti”.

Vi avevamo fatto conoscere Panzironi e il suo metodo “Life 120” nel dicembre 2017, con il primo di una lunga serie di servizi di Andrea Agresti.  

E dopo che abbiamo dato a Panzironi la possibilità di replicare in un’intervista, era intervenuto anche Lorenzo Piemonti, direttore dell'Istituto di ricerca sul diabete, che rispetto alle capacità anti diabete della dieta Panzironi aveva commentato più ch chiaramente: "E' una cazzata”. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.