>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Paraplegici alla riscossa: il nuovo incredibile lavoro di Gianluca | VIDEO

Alessio e Gianluca sono affetti da tetraparesi spastica e li avevamo conosciuti con Cristiano Pasca nel 2016, quando lottavano per avere l’assistenza domiciliare h24. Una guerra vinta ma resta ancora una battaglia: il lavoro per Gianluca. Con Cristiano Pasca vi portano al suo colloquio con un’azienda svizzera

Nel 2016 Cristiano Pasca ci aveva fatto conoscere Alessio e Gianluca, due fratelli paraplegici siciliani affetti da tetraparesi spastica (clicca qui per vedere il servizio https://www.iene.mediaset.it/video/pasca-due-fratelli-con-le-ruote-e-con-le-palle_69334.shtml ) che avevano bisogno di assistenza h24 da parte di operatori specializzati.

Ma l’assistenza della Regione Sicilia era pressoché inesistente, e tutta sulle spalle di un gruppo volenteroso di amici.

“Non è dignitoso né per noi né per loro”, ci avevano raccontato i due ragazzi, seppur forti del loro spirito combattivo.

E così al grido #SiamoHandicappatiNoCretini eravamo andati a protestare con la politica locale, in una lotta a cui si erano uniti anche personaggi dello spettacolo tra cui Pif.

“Ci sono 3.600 disabili che non hanno assistenza, è un loro diritto, non abbiamo più pazienza”, aveva urlato l’attore al telefono con esponenti del mondo politico siciliano.

Una battaglia che alla fine aveva portato ottimi risultati, facendo avere a molti disabili l’assistenza necessaria.

Ma la riabilitazione passa anche dal lavoro. E se Alessio ha avuto fortuna, perché assunto da una parruccheria di Venezia, Gianluca fino a oggi era rimasto disoccupato.

Fino a qualche giorno fa, quando riceve una proposta incredibile da parte di un’azienda svizzera che gestisce la tecnologia per controllare eventuali difetti presenti sulle pale eoliche nel Mare del Nord.

Cristiano Pasca decide di andarli a trovare e di farci assistere al suo colloquio di lavoro. Si presentano in sei, tutti giovanissimi.

“Parliamo di tecnologia che includa nel mondo del lavoro persone che al momento ne sono escluse”, spiega il project manager dell’azienda Andrea Terzaghi.

E’ dura, perché Gianluca può gestire il computer usando solo la lingua e non le mani, ma dopo diverse prove il ragazzo supera brillantemente l’esame di utilizzo del pc.

Resta lo scoglio della conoscenza delle lingue straniere, che però Gianluca promette di superare con mesi di duro studio. E alla fine dal team svizzero arriva la risposta più bella: “Sei assunto”.

Paolo e Andrea, che sono disposti ad assumere altri ragazzi disabili, vogliono adesso mettersi in contatto con altre aziende, per trasferire loro il know how tecnologico che permetta di far lavorare ragazzi speciali. Per informazioni, quindi, potete scrivere all’ email progettodnd@gmail.com

La pista dei festini gay, l'omertà del paese di Goro, le testimonianze inedite, il cerchio che si stringe sul nome dell'assassino e la svolta della Procura con uno o più indagati per l'omicidio di un ragazzo di 18 anni con problemi mentali. Ecco tutta l'inchiesta di Antonino Monteleone e Riccardo Spagnoli, a un passo dalla verità dopo 31 anni

L'ultima puntata

I SERVIZI DELL'ULTIMA PUNTATA

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.